rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Sport

Sassuolo, Pavoletti: "Concentrati e su di morale: festeggeremo!"

Il Sassuolo sta attraversando la terza settimana di altissima tensione in vista del match di Lanciano che si giocherà sabato. Secondo l'ex, Pavoletti, la promozione arriverà, basta stare su di morale e concentrati su se stessi

Un altro match point sprecato, a Lanciano sarà il terzo e questa volta non bisogna sbagliare: "Siamo rammaricati perché abbiamo lottato fino al 90' contro il Padova - ha detto Leonardo Pavoletti -, quindi ora siamo un po' arrabbiati e dobbiamo trasmettere questa rabbia sul campo a Lanciano per conquistare questi benedetti tre punti per la matematica e per festeggiare la Serie A. L'importante è stare su con l'animo perché siamo primi dall'inizio del campionato e qualcosa vorrà pur dire; è un periodo in cui con due tiri in porta ci fanno gol, perciò dobbiamo cercare di essere più bravi davanti e fare più gol noi". Inevitabile sentire la pressione, ma qualcuno dovrebbe sentirne ancora di più: "Siamo primi con quattro punti sulla terza e tre sulla seconda , secondo me dovrebbero avere più problemi loro - ha detto l'attaccante neroverde -. Noi dobbiamo solo pensare che siamo i primi della classe e che abbiamo sempre vinto, quindi la vittoria è a portata di mano. Grazie ai tifosi e grazie a tutti dobbiamo essere ottimisti e giocare come sappiamo. A Lanciano speravamo di arrivare on la Serie A già in tasca, invece sarà un'altra battaglia e speriamo sia la volta buona".

A Lanciano Leonardo ha dei bellissimi ricordi, infatti l'anno scorso proprio con la maglia rossonera ha conquistato una storica promozione in Serie B: "Per me rientrare in quello stadio, che l'anno scorso ha voluto dire tantissimo, sarà una bella emozione - ha detto il giovane livornese -, però il mio sogno è quello di andare in A con il Sassuolo, perciò ci saranno baci e abbracci prima della partita, poi in campo svolgeremo il nostro lavoro da professionisti al meglio. Noi siamo motivatissimi, sappiamo quello che vogliamo e ci arriveremo. Loro sanno che io gioco sempre per vincere e l'annata dell'anno scorso ne è stata proprio la dimostrazione. Quest'anno ho la maglia del Sassuolo ed erano tanti anni che la volevo, in più ci troviamo nell'anno buono per raggiungere finalmente la Serie A e non si può più guardare in faccia nessuno. Sono sempre stato contentissimo di essere qui, penso di aver fatto bene e di aver fatto quello che potevo fare; mi aspetto sempre di più e non mi accontento mai, però undici gol nella mia prima stagione in Serie B con ancora due partite da giocare mi rendono felice".

Anche se qualcosa è cambiato a livello di formazione, Pavoletti conosce bene la squadra e l'ambiente che affronterà sabato: "La forza del Lanciano è il gruppo e la loro voglia di giocare; ora come ora però noi siamo la formazione più in forma anche se ci manca il gol. Molti tifosi saranno contenti di rivedermi ma giustamente tengono più al Lanciano che a me; spingeranno tanto la squadra però noi abbiamo dimostrato anche in campi difficili di dettare il nostro gioco e di saper portare i punti a casa". In quanto a tifosi, finalmente anche il Sassuolo è riuscito ad avere un pubblico importante a sostegno nelle ultime gare: "Lunedì i tifosi del Sassuolo sono stati spettacolari, infatti ci tenevamo particolarmente a festeggiare con loro - ha detto Pavoletti -, ma siamo sicuri che festeggeremo comunque". Venerdì sera si disputerà Livorno-Brescia e in caso di sconfitta dei toscani, il Sassuolo avrebbe già la matematica: "Non voglio nascondere che guardiamo anche i possibili incroci di classifica - ha detto l'attaccante neroverde -, però dobbiamo stare concentrati su noi stessi e non pensare a Livorno e Verona perché se poi il Livorno venerdì sera vince e noi non ci siamo concentrati sulla nostra partita, rischiamo di rovinare tutto; se succederà bene, ma ora dobbiamo isolarci e pensare solo a Lanciano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sassuolo, Pavoletti: "Concentrati e su di morale: festeggeremo!"

ModenaToday è in caricamento