menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lazio Carpi 0 - 0 | Biancorossi imbattuti all’Olimpico, è un punto che vale

I biancorossi mettono paura alla Lazio e per la prima volta non subiscono gol fuori casa. Nel finale Lasagna sfiora il colpaccio. Borriello resta in panca per 95’

Anno nuovo, vita nuova? Chissà. In attesa del mercato, degli innesti e (forse) di addii eccellenti, il Carpi si affida all’usato sicuro (sette undicesimi della squadra che ha vinto la B, chiude la porta a chiave all’Olimpico, strappa alla Lazio uno 0-0 importante, rimanda ad altra data le ambizioni di risalita dei biancocelesti e si vendica di Lotito. In A i biancorossi hanno cittadinanza, eccome. Lo dimostrano con una prova attenta, puntigliosa e ricca di sostanza. Chiudendo tutti i varchi al tridente di Pioli, ma non disdegnando di fare il solletico alla retroguardia capitolina, spesso in sofferenza. Con un Carpi così Castori può sperare in un miracolo. La quota salvezza è a cinque punti, sono sempre tanti e davanti anche il Frosinone è vivo e vegeto. Ci sarà da lottare, ma intanto il 2016 si apre con un ottimo pari che dà linfa e vigore alle speranze di restare in…Paradiso.

Castori si affida ado un “tridente” formato da Mbakogu centravanti con Pasciuti e Di Gaudio a latere, cercando di sfruttare il contropiede e le amnesie dei padroni di casa. In panchina i tre nuovi. Pioli schiera Felipe Anderson al fianco di Candreva e Matri. Ci prova il Carpi già al 3’, con Mbakogu che evita Onazi ma viene fermato in angolo da Radu.  I biancorossi sono propositivi e al 10’ è Di Gaudiocon il suo “cavallo di battaglia”, ovvero il destro a giro, a mettere i brividi a Berisha. La palla esce fuori di poco.  Un minuto più tardi è Cataldi a non sfruttare un bel lancio di Onazi, tirando sull’esterno della rete. Per un po’ la Lazio non arriva facilmente al tiro e se lo fa è imprecisa. Né Konko, né Candreva, né Radu centrano la porta. Lo fa Lollo, al 19’, ma il suo tiro viene intercettato e deviato in corner. Insomma, il Carpi se la gioca. Letizia fa gli straordinari su Anderson. Il brasiliano innesca Candreva, al 21’ma il nazionale è in fuorigioco, il suo gol è nullo.  Al 27’ Carpi vicino al vantaggio. Mbakogu pressa Hoedt, il cui retropassaggio a Berisha appare piuttosto azzardato, finendo per sua fortuna sull’esterno della rete.  Biancocelesti incapaci di trovare varchi, emiliani attenti a coprire ogni zona del campo. Al 39’ Matri sfugge al controllo della retroguardia di Castori, è bravissimo Pasciuti in copertura. 
Ripresa. Pioli toglie un impalpabile Anderson, dentro Keita. Al 3’ traversone di Candreva, Belec anticipa di un soffio Matri.  Insiste la Lazio, stavolta da sinistra, con un bello spunto di Konko, Gagliolo mette in angolo. Castori getta nella mischia Lasagna al posto di Di Gaudio, replica Pioli con Klose al posto di Cataldi. 

Al 12’ un errore di Konko  spiana la strada a Zaccardo che ha sul piede un’occasione d’oro. Il tiro del capitano è debole e Berisha si salva. Che spreco per il Carpi! Al 21’ sugli sviluppi di un corner, Letizia mette in mezzo, è bravo il portiere laziale ad anticipare Mbakogu di un soffio.  Debutta Crimi al 25’, esce Marrone.  Al 28’ Candreva sfiora il palo su punizione. Gara leggermente più vivace. Punge Mbakogu al 31’, Mauricio saltato, deve uscire Hoedt che anticipa Lasagna. Spunto di Konko, tiro dalla lunga distanza, brivido per Belec. Insiste la Lazio, ci vuole una pezza di Crimi per fermare un rapidissimo Keita. Al 39’ si immola Zaccardo in scivolata su una botta da fuori di Radu dopo un’azione di Candreva. Al 42’ Belec esce a vuoto, Klose lo anticipa ma non trova clamorosamente la porta. Nel finale, però, in pieno recupero, è Lasagna a chiamare Berisha all’intervento da posizione angolata. 

LAZIO – CARPI  0-0
IL TABELLINO
LAZIO (4-3-3):
Berisha; Konko, Mauricio, Hoedt, Radu; Cataldi (17’ st Klose), Onazi, Parolo; Candreva, Matri (36’ st Djordjevic), F. Anderson (1’ st Keita). All.: Pioli. A disp.: Guerrieri, Matosevic, Gabarron Gil, Prce, Braafheid, Mauri, Morrison, Oikonomidis, Prce.  
CARPI (4-3-3): Belec; Zaccardo, Romagnoli, Gagliolo, Letizia; Cofie, Marrone (25’ st Crimi), Lollo; Pasciuti, Mbakogu (34’ st Martinho), Di Gaudio (10’ st Lasagna).  All.: Castori.  In panchina: Brkic, Suagher, Daprelà, Borriello, Gabriel Silva.  
ARBITRO:  Russo di Nola (Longo/Galloni, quarto ass. Manganelli, addizionali Rocchi/Baracani).
NOTE: ammoniti Pasciuti (7’ st), Cataldi (9’ st), Keita (49’ st). 
Recupero 0’, 5’.

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giro d'Italia. A Modena circolazione sospesa lungo il percorso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento