menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Livorno - Carpi 1-0 | Nessun miracolo, è Serie C dopo sei anni

La squadra di Castori - ora ultima da sola - ci prova nel primo tempo senza fortuna e viene trafitta da Giannetti. Il gol è una chimera, il verdetto è figlio di una stagione tribolatissima

Gettata via la calcolatrice ormai da un pezzo, stavolta la sentenza è senza appello. Il Carpi è a 90’ dalla fine del torneo aritmeticamente in serie C. La sconfitta di Livorno (ma lo sarebbe stato anche un pari) ha fissato il verdetto, che era nell’aria dopo una stagione davvero tribolata per i colori biancorossi, che oggi hanno collezionato la sconfitta numero 20 e il gol incassato numero 64. Peggio di tutti. Inutile sarà il match del “Cabassi” di sabato 11 contro il Venezia. Sarà solo buono per chiudere con dignità un ciclo “importante”, esaurito con questa stagione davvero avara di soddisfazioni e ricca di dolorose sconfitte. Sin da subito. Per i processi ci sarà tempo, e soprattutto per l’azzeramento di rosa e staff tecnico. La società, con a capo l’ad Bonacini, farà sapere a breve, dopo aver analizzato a dovere anche i propri errori, in che maniera ripartire nella categoria inferiore, tutt’altro che agevole. 

LA PARTITA - Il pareggio non serve a nessuno. Al Carpi, che ha necessità assoluta di vincere per mantenersi aggrappato ai play-out, al Livorno che invece la fatica supplementare post-campionato vuole evitarla per salvarsi prima. Per cui, a dispetto di un tempaccio che condiziona pure il terreno di gioco, le due squadre si alternano nel cercare la rete avversaria.  Sono gli amaranto di casa a rendersi pericolosi per primi, con Diamanti al 20’ che imbuca per Raicevic, gran destro da fuori e palla che esce fuori di un nulla. Poco dopo, al 24’, la risposta biancorossa che passa per un’iniziativa di Marsura che sfonda a sinistra, assist in mezzo per l’accorrente Mustacchio sul quale interviene Zima con un mezzo prodigio. Toscani di nuovo all’assalto, al 29’, con un tiro cross di Porcino che coglie la traversa e Giannetti manca il tap-in vincente.  Piscitelli alva la propria rete con una parata di piede su conclusione ravvicinata di Dainelli, sbucato per primo sul secondo palo al 32’ su assist di Diamanti. Risposta di Zima, al 39’, su zampata ravvicinata di Marsura, ben servito da Crociata. Dall’altro versante è Raicevic a far venire i brividi al centinaio dei valorosi tifosi biancorossi. Sua la mezza rovesciata su cross di Valiani che finisce a lato di pochi centimetri. 

Secondo tempo. Al 5’ sempre Raicevic, un “quasi ex” (si allenò col Carpi sei anni fa senza poter essere tesserato), a sfiorare il gol stavolta col sinistro, dopo aver uncinato un cross di Di Gennaro.  Entra all’11’ Rolando al posto di Mustacchio. Livorno in vantaggio al  14’, Raicevic lavora un pallone in area di rigore, scarico per l’accorrente Giannetti che batte Piscitelli. E’ il gol che getta nella disperazione i biancorossi, in serie C con tutti e due i piedi. Al 18’  girata di Cissè in area, respinge Zima. Castori inserisce Concas al posto di Pachonik. Ma il gol biancorosso resterà una chimera. Il risultato resta inchiodato sull’1-0. 

GOL: nel s.t. 14’ Giannetti. 
LIVORNO (3-4-2-1): Zima 7; Di Gennaro 6, Dainelli 6, Boben 6; Valiani 6, Luci 6, Agazzi 6, Porcino 6; Diamanti 6,5,  Giannetti 6,5 (21’ st Murilo 6), Raicevic 7. A disp.: Baiocco, Bogdan, Gonnelli, Crosta, Gasbarro, Eguelfi, Salzano, Kupisz, Rocca, Gori, Dumitru. All.: Breda 6,5. 
CARPI (4-2-3-1): Piscitelli 6,5; Pachonik 5,5 (19’ st Concas 6), Kresic 6, Poli 6, Pezzi 5,5 (27’ st Arrighini 6); Coulibaly 6, Sabbione  6; Mustacchio 5,5 (11’ st Rolando 6); Crociata 6, Marsura 6; Cissè 6. A disp.: Sambo,  Suagher, Buongiorno, Saric, Wilmots, Piscitella, Romairone, Vano, Vitale. All.: Castori 6. 
 ARBITRO: Abbattista di Molfetta. 
NOTE: ammoniti pt 14’ Valiani, nel s.t. 3’ Poli, 6’ Kresic, 28’ Sabbione. Recupero 1’, 5'

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento