rotate-mobile
Sport

Macerata CasaModena 3 - 1 | Gialloblù scavalcati in classifica

Al Palazzetto Fontescodella di Macerata, CasaModena si fa battere per 3-1 dai biancorossi che, conquistando tre punti, scavalcano i gialloblù in classifica. Bagnoli: "Troppi errori nel secondo set"

Parte bene CasaModena nella gara contro la favorita Macerata, poi si fa rimontare e per i ragazzi di Bagnoli non c'è nulla da fare. Il Palasport Fontescodella di Macerata è stracolmo come non mai e va in visibilio dopo l'ennesima buona prestazione dei suoi. La Lube Banca Marche batte Modena 3-1 conquistando i tre punti utili a scavalcarla in classifica.

IL MATCH - Il primo set è una battaglia di muscoli dai nove metri, che i canarini (4 ace) si aggiudicano con le fiondate dell'olandese Kooy e dell’ex Martino, entrato in campo dopo il primo time out tecnico al posto di Dennis. Macerata tiene botta fino al 22 pari con gli attacchi di Savani e Parodi quando a decidere, con Martino sulla linea di battuta, sono due muri consecutivi ai danni di Omrcen (25-22). La Lube Banca Marche riporta la situazione equilibrio sfoderando grande concretezza negli attacchi in banda, così come una presenza concreta e decisiva nella metà campo biancorossa è senza dubbio quella del centrale serbo Stankovic (5 punti), che procura agli ospiti non pochi grattacapi sia col muro che col servizio. I gialloblù lasciano Dennis sempre in panca e risultano molto fallosi in fase di realizzazione; sotto 24-21 falliscono la grande rimonta proprio sparando fuori una rigiocata in pipe con Kooy (25-23). Da qui in poi, sul palcoscenico del Fontescodella esaurito per la seconda volta consecutiva, si vede soprattutto la squadra di casa, che nel terzo set prende il largo in avvio con il turno in battuta di Savani (10-14), per poi concretizzare il vantaggio con un Travica sempre più a suo agio (25-17). Sulla sponda emiliana produce effetti solo a sprazzi il rientro in campo di Dennis, che si registra in avvio di quarto parziale, al posto di Kooy. E' ancora l'efficacia al servizio di Omrcen e Savani a spianare la strada ai maceratesi (7-3), trascinati dal lavoro di Exiga e dall’efficacia di Stankovic e Savani nelle rigiocate. Sul 19-15 sembra fatta per i biancorossi, che invece devono sudare fino all’ultimo pallone per conquistare il 3-1: Casa Modena ci mette l'orgoglio e spaventa il pubblico di casa risalendo fino al 22-23, a chiudere ogni discorso ci pensa Cristian Savani, firmando l'ace su Martino che vale il 25-22.


DICHIARAZIONI POST GARA - Giuliani: "Vittoria molto importante per la classifica e per le nostre sicurezze. Ce la siamo conquistata dopo aver perso un primo set in cui va dato molto merito a Modena, brava a trovare lo sprint decisivo facendo leva su di un servizio molto efficace. In generale dico che è stata una grande battaglia, andata in scena tra due squadre che hanno un cambio palla importante. Alla fine la differenza a nostro favore credo l'abbia fatta il lavoro nel muro-difesa". Bagnoli: "Abbiamo sprecato delle occasioni troppo importanti nel secondo parziale. Andare sul 2-0 a nostro favore avrebbe sicuramente messo la partita su tutt'altro binario. Dal terzo set in poi, invece, la Lube Banca Marche ha cominciato a sbagliare di meno giocando anche meglio di noi. Quello di Martino è stato un innesto molto positivo ma ripeto, l'esserci fatti scappare certe occasioni ci è stato fatale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Macerata CasaModena 3 - 1 | Gialloblù scavalcati in classifica

ModenaToday è in caricamento