Maratonina trail del monte Cantiere, vincono Laura Ricci e Marco Rocchi

Prima edizione corsa trail alle Piane di Mocogno con grande successo organizzativo e di partecipazione. una delle gare trail più partecipate della regione

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Va in archivio con un bel successo la prima edizione della Maratonina del Monte Cantiere, gara podistica "trail" con tracciato di 15 km. che si snoda completamente nei boschi intorno al Monte Cantiere, da 1300 a 1600 metri, con 550 metri di dislivello positivo. La gara, che riprende l'esperienza della Maratonina dei Due Passi di Piandelagotti, è stata organizzata da Olimpic Lama e www.modenacorre.it / www.reggiocorre.it, il portale dedicato al podismo per le province di Modena e Reggio.

Il pessimo meteo di questo Luglio ha concesso una breve pausa giusto per lo svolgimento della gara, che ha visto al via 368 atleti competitivi provenienti da tutta la regione, e persino da Francia e Stati Uniti; circa 150 sono quanti si sono invece impegnati nel percorso non competitivo di 8 km. L'inevitabile fango non ha creato particolari problemi ai partecipanti, ben equipaggiati e preparati; particolarmente gradito è stato il servizio di lavaggio scarpe, previdentemente organizzato dall'Olimpic Lama, che ha garantito il completo presidio del tracciato.

La gara è stata vinta con merito da Marco Rocchi (Atl.RCM), che ha tagliato il traguardo dopo 1h6'51". Una volata all'ultimo centimetro ha consegnato il secondo posto al bolognese Nicola Montecalvo sul reggiano Fabio Pinelli. Via via gli altri 300 "finishers"; fra gli uomini, ecco gli altri premiati: Maurizio Gentile (S.Donnino), Emanuele Piacentini (Sportinsieme), Stefano Barbuti (Atl.Frignano), Enea Debbia (Guglia Sassuolo), Massimo Vitale (Uisp Modena), Filippo Capitani (PMR 2.0) e Stefano baraldini (Fratellanza).

In campo femminile vince la ritrovata Laura Ricci in 1h25'44" con buon distacco su Simona Rossi (atl.Reggio). Terza, sul fil di lana, è Manuela Rebuzzi (Sintofarm Reggiolo). Completano l'elenco delle premiate Patrizia Martinelli (MdS Panariagroup) ed Elisa Casoni (Pol.s.Donnino).
Ad Amelia Bertolani (Interforze) è andato il pettorale per la Maratona di New York messo in palio dall'agenzia Ovunque Running di Modena, specializzata in viaggi podistici in tutto il mondo. Il Rotary di Sassuolo ha invece premiato, in memoria del suo ex presidente Ferruccio Cosci, il più giovane ed il meno giovane fra i "finishers": rispettivamente Andrea Trenti (RCM, 1996) e Franco Ferrari (Pod.Modenese, 1936). Appuntamento fissato per l'ultimo sabato diLuglio 2015!

Torna su
ModenaToday è in caricamento