rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Sport Sassuolo

Il successo del 4° Memorial Città di Sassuolo. Una giornata dedicata allo sport

Si è tenuta a Saassuolo una giornata fantastica all'insegna dello sport presso la pista di ateltica leggera. A confrontarsi oltre 400 atleti molto giovani, dai 5 ai 14 anni, per il "4° Memorial Città di Sassuolo"

Oltre 400 atleti, tutti di età compresa tra i 5 e i 13 anni, si sono messi in gioco nel “4° Memorial Città di Sassuolo”, gara provinciale di atletica leggera, organizzata dall’ASD Delta Atletica Sassuolo, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, in collaborazione con l’Unione Nazionale Veterani dello Sport e il Rotary Club Sassuolo.

E’ stata davvero una giornata memorabile per lo sport sassolese – commenta Daniele Morandi, allenatore e organizzatore della Delta Sassuolo - Pur essendo una competizione provinciale abbiamo avuto ragazzi provenienti dalle province di Ferrara, Bologna, Modena, Reggio Emilia e Parma e tutti, per fortuna, hanno applaudito la splendida organizzazione messa in campo dalla nostra squadra insieme all’appoggio fondamentale del Comune di Sassuolo”.

A metà mattinata una sorpresa annunciata ha monopolizzato l’attenzione di tutti i presenti: Giuseppe Ottaviani, 102 anni e leggenda dell’atletica master internazionale, è intervenuto a salutare tutti i bambini e le persone presenti. Ottaviani, che ha posato entusiasta con tutti i mini atleti per decine di minuti, è stato premiato dal sindaco di Sassuolo Claudio Pistoni e, successivamente al pranzo organizzato dalla Delta, dal suo amico Paolo Morandi, discobolo master in forza alla compagine sassolese e da suo figlio Daniele, ex atleta e ora allenatore della Delta insieme a Paolo Bicceri, storica figura dell’atletica leggera nazionale.

Grandi risultati per gli atleti del Delta Sassuolo, che hanno conquistato il secondo posto con Tommaso Schenetti (2012) nella velocità, Spezzani Giacomo (2006) nel vortex, Mainini Gabriele (2009) e Morandi Lorenzo (2011) nel salto in lungo. Medaglia di bronzo invece per Dante Atzeni (2012) nel vortex e Sebastiano Quarta (2008) nella velocità. “Le medaglie sono importanti – conclude Morandi – ma per me sono stati tutti bravi, dal primo all’utlimo. Quello che conta è far giocare e divertire questi bambini facendo lo sport più bello di tutti, l’atletica leggera”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il successo del 4° Memorial Città di Sassuolo. Una giornata dedicata allo sport

ModenaToday è in caricamento