rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Sport

Milan Carpi 2 - 1 | I biancorossi si svegliano tardi, rossoneri passano soffrendo

Biancorossi sconfitti 2-1 al Meazza. Gol rossoneri di Bacca e Niang nel primo tempo. Nella ripresa entra Mancosu ed è subito gol. Ma non basta per la rimonta

Finisce al “Meazza” l’avventura del Carpi in Tim Cup. I biancorossi, sconfitti 2-1 dal Milan, escono dalla manifestazione tricolore, dopo aver concesso tanto, forse troppo, alla squadra di Mihajlovic nel primo tempo e provato a risalire la corrente nella ripresa. La semifinale contro la vincente di Spezia-Alessandria è appannaggio dei rossoneri, mentre il Carpi torna a concentrarsi sul campionato (domenica al “Braglia” arriva la Sampdoria).  Troppo timidi i biancorossi nella prima mezz’ora,  forse incapaci di contrastare le folate della squadra di Mihajlovic, veloce e determinata a prendersi questo match, definito proprio dal tecnico serbo come “il più importante della stagione”.  Nel secondo tempo, affiancato l’isolatissimo Lasagna da Mancosu, è arrivato il gol che ha riaperto la gara, grazie ad una straordinaria progressione di Kevin, ma poi lo stesso attaccante ha fallito una ghiotta opportunità per completare una rimonta clamorosa. 

GLI SCHIERAMENTI - Castori quattro giorni dopo la vittoria sull’Udinese  presenta quattro novità, una in porta (Belec al posto di Brkic), una in attacco (Lasagna al posto dello squalificato Mbakogu), in mezzo Marrone rileva Cofie. In più torna Gabriel Silva, in panchina Di Gaudio pronto all’uso.  La difesa a quattro è la stessa dell’ultimo impegno di campionato. Mihajlovic si affida al tandem Bacca-Niang e al consueto 4-4-2, con il giapponese Honda sulla fascia. Balotelli e Boateng in panchina. 

 IL MATCH - Taccuino colorato di rosso e nero sin dall’avvio. Al 1’ Brkic tocca il primo pallone su un insidioso traversone di Honda.  Una percussione centrale di Niang, al 5’, viene interrotta da Gagliolo. Sul corner dello stesso Niang, al 7’, stacca Zapata e Alessio Romagnoli manca la deviazione sottomisura.  Al  14’ fallo di Gagliolo su Montolivo, bravo Brkic a neutralizzare la punizione di Honda.  Vantaggio Milan  subito dopo. Invenzione di Honda per Bacca che scatta oltre i centrali biancorossi, scarta Brkic in uscita e lo infila addirittura con una “rabona”.  Vicini al raddoppio i rossoneri già al 19’, ma Brkic ci mette il guantone su un pericoloso destro di Kucka.  Il portiere biancorosso blocca al 25’ una schiacciata senza pretese di testa di Zapata su punizione di Bonaventura. Non c’è traccia di Carpi. Il 2-0 arriva al 28’. Azione velocissima di Bacca sulla sinistra, esterno a servire Niang che scarica a rete da pochi passi.    Il Milan abbassa il ritmo, il Carpi mette la testa fuori dal sacco e non può fare altrimenti. Al 36’ Zapata esce alto a chiudere l’avanzata di Marrone. Combinazione tra lo stesso Marrone e Pasciuti, interrotta da Alessio Romagnoli. La prima vera azione pericolosa della squadra di Castori arriva solo al 43’con un colpo di testa sul fondo di Gagliolo su angolo. Allo scadere ci prova Pasciuti al volo dal limite dell’area, blocca Abbiati. 

SECONDO TEMPO – Debutta Mancosu, entra pure Crimi, Castori risparmia Zaccardo e Bianco e ridisegna lo schieramento. E gli accorgimenti fruttano subito un’opportunità  al 3’. Incertezza di Honda, azione di Gabriel Silva, sinistro di Lasagna, blocca Abbiati. Ma al 5’ i biancorossi dimezzano lo svantaggio. Grande azione coast to coast di Lasagna, De Sciglio si fa superare, palla in mezzo e Mancosu un scivolata mette dentro appena cinque minuti dopo il suo esordio col Carpi. Il Milan è in affanno, al 9’ il “suo” Romagnoli mette in angolo un pericoloso pallone messo in mezzo da Mancosu.  Fiammata Milan al 16’, con una bella percussione di Kucka che sfonda da destra, ignora Bacca in mezzo e spara a lato.  Protesta il pubblico per un colpo di Pasciuti ad Antonelli appena dentro l’area. Calvarese fa proseguire. Al 22’ eccesso di egoismo di Lasagna che fa tutto da solo, non serve Crimi e Mancosu ben appostati, e poi spara altissimo di sinistro.  Dall’altra parte, al 25’ è Brkic ad usare i pugni per sventare un pericolo proveniente da un tiro-cross di Kucka. Lasagna lotta e scatta bene su un bel pallone lanciatogli dalle retrovie, ma Kevin arriva esausto in zona tiro, conclusione debole e centrale, Abbiati para in due tempi.  Una punizione di Bonaventura sfiora l’incrocio al 36’.  Vicinissimo al tris il Milan al 38’, azione sulla sinistra di Antonelli,  tiro a colpo sicuro di Honda deviato in corner da Gabriel Silva. Il Carpi ha speso tanto, non trova il guizzo finale, il Milan gestisce con qualche patema e porta a casa la pagnotta. 

TABELLINO E PAGELLE
MILAN – CARPI 2-1 (2-0)
GOL:  
14’ Bacca, 28’ Niang; nel s.t.al 5’ Mancosu. 
MILAN (4-4-2): Abbiati s.v.; De Sciglio 5,5, Zapata 6, Romagnoli A. 6,5, Antonelli 6,5; Honda 6,5 , Kucka 6,5 (26’ Bertolacci) , Montolivo 6,5 , Bonaventura 6 ; Bacca 7,5, Niang 6,5 (13’ st Boateng 5,5). A disp.: Livieri, Donnarumma;  J. Mauri, Poli, Abate, Simic, Alex, De Jong, Balotelli, Calabria. All.: Mihajlovic.
CARPI (4-4-1-1): Brkic 6; Zaccardo 6 (1’ st  Mancosu 6,5), Romagnoli S. 5.5, Gagliolo 5.5, Letizia 6; Pasciuti 6,5,  Marrone 5, Bianco 6  (1’ st Crimi 6), Gabriel Silva 5.5;  Lollo 6 (33’ st Martinho S.V. ); Lasagna 7. A disp.: Belec; Suagher, Daprelà, Cofie,  Di Gaudio. All.: Castori. 
ARBITRO: Calvarese di Teramo (assistenti Preti di Mantova e Posado di Bari, quarto uomo Mazzoleni di Bergamo)
NOTE: spettatori circa 12319 paganti.  Ammoniti  21’ Niang, 22’ Lollo; nel s.t. 1’ Gabriel Silva, 20’ Boateng, 31’ Montolivo.  Recupero 0’, 3’.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milan Carpi 2 - 1 | I biancorossi si svegliano tardi, rossoneri passano soffrendo

ModenaToday è in caricamento