menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Modena Ascoli 2 - 0 | ...e chi li ferma più?

Al 'Braglia' il Modena batte l'Ascoli dopo una partita esaltante che rilancia l'entusiasmo gialloblù a pochi giorni dal centenario ma no allontana più di tanto dalla zona playout

E' la quarta vittoria casalinga, che sommata ai due pareggi in trasferta, significa sei risultati utili consecutivi e 14 punti in sei gare, una media di 2,3 punti a partita. Contro l'Ascoli i gialloblù hanno sfoggiato un'ottima prestazione in tutte le fasi gioco, una vittoria esaltante che non deve essere considerata un punto d'arrivo, ma solo una fonte di nuovo entusiasmo e sicurezza per affrontare le ultime 9 gare con il piglio giusto. Il Modena oggi è sceso in campo fin dal primo minuto con la convinzione di poter fare bene ed è riuscito a giocare un buon calcio, a tratti molto divertente, anche contro una squadra che ultimamente aveva costretto gli avversari a brutte prestazioni.

IL MATCH - Parte convinto per fare la partita il Modena e ha subito un paio di buone occasioni con Stanco, che sembra ben ispirato, neutralizzate da un attento Guarna. Al 15' il tentativo più limpido con Perticone che ripropone in fotocopia il colpo di testa già provato contro il Livorno ma dalla parte opposta della porta, questa volta non trova la traversa, ma la palla colpisce la rete esterna tra il boato del pubblico. Insiste il Modena e propone veramente un bel gioco, così al 25', una bellissima azione corale termina con un fallo in area di Peccarisi su Signori ed è rigore; sul dischetto va Beppe Greco che torna al gol insaccando alle spalle di Guarna, mentre dagli altoparlanti viene diffusa a tutto volume 'The final countdown'. Prova la reazione l'Ascoli ma non è mai incisivo, mentre il Modena continua a gestire con sicurezza il pallone. Finisce in attacco il primo tempo dell'Ascoli con una incornata pericolosissima di Faisca, su corner di Tomi, che termina pochi centimetri sopra alla traversa. Nella ripresa i gialloblù scendono in campo con l'evidente intenzione di voler chiudere il match e al 51' Signori tenta un tiro come quello che gli valse un eurogol contro la Nocerina ma questa volta sbaglia di poco. Al 54' Scalise impegna Caglioni nella prima vera parata impegnativa del match con un tiro insidioso dalla destra. Ci prova poi Di Gennaro al 65' dai 35 metri e Guarna è costretto a deviare in angolo con la punta delle dita. Passati i due terzi di gara l'Ascoli comincia a farsi pericoloso ma la difesa del Modena sembra intenzionata a non concedere nulla. Dopo tanti tentativi arriva meritatamente il raddoppio del Modena: Nardini protegge un pallone importante sulla destra dell'area, gira per Di Gennaro che la piazza rasoterra in mezzo all'area piccola dove Ardemagni anticipa il difensore avversario e appoggia in rete. Cerca ancora il gol il Modena, non è mai sazio: all'84' sembra finalmente arrivato il momento di Cellini che però da pochi passi colpisce troppo debolmente e non riesce a trovare il suo primo gol con la maglia gialloblù.

DICHIARAZIONI POST GARA - Silva: "Noi tenevamo bene il campo e vaevamo limitato Di Gennaro, il rigore ci ha un po' tagliato le gambe ma abbiamo fatto abbastanza bene, producendo molte azioni manovrate. Abbiamo sviluppato azioni meglio di altre volte ma non finalizzato con quel pizzico di cattiveria in più. Avevamo preparato la partita in una certa maniera per affrontare una squadra in ottima forma come il Modena in questo momento. Il derby sarà una bella sfida tra due ottime squadre della stessa città e questo fa onore al calcio". Bassoli: "Speravo di giocare e mi sono allenato molto bene in settimasna così il Mister mi ha premiato; ognuno di noi vuole dare il suo contributo, ma rispettiamo le scelte di Bergodi. Ci stiamo comportando bene e sono arrivati i risultati, dobbiamo continuare su questa strada". Bergodi: "Il derby sarà una partita difficile ma cominciamo a pensarci domattina perché dobbiamo rimediare la figuraccia delll'andata, con il rispetto dell'avversario che è importante, ma dobbiamo vincere. Le scelte sono state fatte in base all'avversario e alla condizione dei ragazzi. E' giusto ora fare festa per questa società importante". Ardemagni: "Non sono stato benissimo in settimana e oggi il Mister mi aveva detto di stare tranquillo e uscire dalla anchina, è andata bene e ho fatto anche gol. Ringrazio Di Gennaro per l'assist. Siamo quattro attaccanti validi e molti sono più maturi di me, sono ottimi giocatori come tutta la squadra del resto. Non vedo l'ora che sia il derby". Diagouraga: "Non ho mai mollato, l'importante è andare avanti e lavorare. Oggi abbiamo fatto bene. Era la mia prima da capitano ma la prossima è giusto che giochi Perna". Ciaramitaro: "In questo momento non c'è da dire nulla, solo da fare i complimenti a questo gruppo con 18 titolari, compresi quelli in panchina. chi ghioca da il massimo per fare più punti possibili. 40 punti sono ciò che meritiamo, stiamo facendo tanto adesso e poco all'inizio. E' cambiato l'aspetto mentale della squadra, ci siamo responsabilizzati".

MODENA (4-3-1-2): Caglioni; Perticone, Diagouraga, Carini, Bassoli; Ciaramitaro, Dalla Bona, Signori (67' Nardini); Di Gennaro; Stanco (61' Ardemagni), Greco (70' Cellini). A disp.: Guardalben, Milani, Turati, Jefferson. All.: Bergodi
ASCOLI (3-5-2): Guarna; Andelkovic, Peccarisi, Faisca (81' Pasqualini); Scalise, Parfait, Di Donato, Sbaffo (56' Romeo), Tomi; Papa Waigo, Soncin (71' Falconieri). A disp.: Maurantonio, Ciofani, Giovannini, Ilari. All.: Silva
ARBITRO: sig. Di Paolo di Avezzano
RETI: 26' Greco (rig.), 73' Ardemagni
NOTE: ammoniti Papa Waigo, Peccarisi e Bassoli. Un minuto di recupero nel primo tempo; 5' nel secondo tempo.

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni anti-Covid, si apre la prenotazione per i 60-64enni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento