rotate-mobile
Sport

Modena, Garofalo: "Impressionato dai compagni più giovani"

Era da un po' di tempo che non si vedeva un giocatore così sulla fascia sinistra del Modena, Agostino Garofalo parla della squadra e dei compagni più giovani

Dopo la bella gara giocata dai canarini al 'Braglia' domenica pomeriggio, il morale della squadra è cresciuto in modo esponenziale così come quello dell'ambiente che gravita attorno ai gialli. La ricetta per una bella partita ce la da Agostino Garofalo, esterno sinistro di grande qualità: "La prestazione di domenica dà fiducia. Abbiamo fatto tutto quello che il Mister ci ha chiesto in settimana e quando ognuno fa il suo lavoro in campo, poi i risultati arrivano e il gioco è una conseguenza - ha detto Garofalo -; l'importante è l'atteggiamento". Purtroppo la bella vittoria non è stata premiata da una affluenza degna allo stadio, ma l'esterno classe '84 sa che le cose cambieranno: "Noi ci impegniamo alla grande ad ogni partita per raggiungere il massimo, se arriveranno i risultati, poi crescerà anche il pubblico. Speriamo di dare tante soddisfazioni e portare tanta gente allo stadio perché Modena è una piazza importante".

Sabato si gioca contro una della sue ex squadre dove ha totalizzato 35 presenze e 2 gol nel corso del campionato 2011-2012: "Per me sabato a Bari sarà una partita particolare perché là ho lasciato tanti amici e mi sono trovato benissimo - prosegue Garofalo -. Andremo lì per fare la nostra partita e sappiamo che troveremo una squadra agguerrita: al 'San Nicola' non è mai facile. Loro sono partiti con la penalizzazione e la sconfitta di Siena ha complicato ancora di più le cose, ma noi andremo lì con il coltello fra i denti". Per quanto riguarda invece il modulo adottato da Novellino, l'esterno sembra più che soddisfatto della propria posizione in campo: "Mi trovo bene con il centrocampo a cinque perché posso spingere un po' di più e rischiamo anche meno. Piano piano arriveranno anche i gol di testa, l'importante è che stiamo sul pezzo senza dimenticare che siamo una squadra giovane con tanti giocatori nuovi. Non mi aspettavo che i compagni più giovani fossero già così pronti per la Serie B: Rizzo, Molina, Manfrin e gli altri mi stanno impressionando".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Modena, Garofalo: "Impressionato dai compagni più giovani"

ModenaToday è in caricamento