Leo Shoes Modena-Allianz Milano 1-3 | Seconda sconfitta interna consecutiva per i gialli

E' un Pala Panini che "parla" lombardO, dopo il ko contro Monza oggi Modena ha perso anche contro Milano, un bel passo indietro dei canarini

foto Modena Volley

Quarta di campionato. Modena dopo la sconfitta alla prima con Monza si è subito ripresa con due vittorie lontano dal Pala Panini contro Vibo e Ravenna. Avversaria al PalaPanini ora è Milano: i lombardi sono partiti con due vittorie contro Cisterna e Monza, mentre nell’ultima giornata hanno perso 1-3 contro Vibo in casa. Sono due squadre appaiate in classifica, un buon inizio per entrambe.

Gli arbitri della gara sono Bruno Frapiccini e Alessandro Cerra. Ex di turno Ishikawa, Petric, Bossi e Vettori. Un fattore inedito della partita i due coach, che hanno guidato entrambi i due roster, per un rapporto amichevole tra le due società.

LE FORMAZIONI: 

Modena: 11) Christenson, 4) Petric, 7) Stankovic, 18) Mazzone, 13) Karlitzek, 14) Vettori, 10) Grebennikov. Coach Andrea Giani

Milano: 6) Sbertoli, 9) Patry, 11) Piano, 4) Kozarmenik, 14) Ishikawa, 7) Maar, 18) Pesaresi Coach Roberto Piazza

Primo set 24-26 Milano: Karlitzek inaugura la gara con un servizio a rete 0-1 Milano. Petric chiude un bellissimo scambio 1-1. Patry interessante diagonale 2-2. Ishikawa grossolano in attacco 3-2 Modena. Pipe Karlitzek 4-2. Milano agguanta i canarini 4-4. Petric ha la meglio su Piano 5-5, per un inizio equilibrato di gara. Partry con un tocco semplice porta gli ospiti sul 5-7. Petric trascina i suoi 6-8 Milano sempre avanti. Ishikawa batte a rete, e punto d’astuzia di Karlitzek 8-9 Milano. Stankovic invade il campo su attacco di Patry 9-10 Milano. Petric ha la meglio su Patry 11-10 Modena. Patry porta il risultato sul 12-12. Invasione ospite su attacco di Petric 14-13 Modena. Mazzone ace fortunoso ai danni di Pesaresi 16-14 Modena. Milano con due punti di fila torna sul 16-16, set equilibrato. Ace di Ishikawa 16-17 Modena. Karlitzek torna a punteggio 18-18. Ace Milano su Grebennikov 18-20 lombardo. Petric ha la meglio sulla difesa ospite 20-21. Punto di Vettori per merito del check 21-21. Mazzone spreca un’ottima occasione 21-23 Milano. Karlitzek invasione in attacco 22-24 Milano, set point. Bossi appena entrato porta le squadre ai vantaggi. Kozarmenik timbra il 24-26 0-1 Milano.

Secondo set 19-25 Milano: Petric inaugura il set 1-0 Modena. Patry e Piano portano Milano avanti 1-2. Vettori sbaglia il servizio ed ennesimo punto di Patry 2-4 Milano. Entra Bossi. Milano fa il compitino, con i canarini in confusione 3-6 lombardo. L’attacco gialloblu è in confusione totale e Milano punticino dopo punticino arriva sul 3-9 e vuole scappar via. Stankovic smuove la crisi modenese 5-10, ma la distanza è notevole. Anche Estrada viene murato 5-12 Milano. Piano vincente al centro 6-13 Milano. Petric mura Patry, ma Modena rimane doppiata 7-14 Milano. Estrada suona la carica che sale l’ascensore 9-14 Milano. Maar erroraccio a servizio 10-15 e Modena che timidamente si avvicina ai lombardi. Piano ace micidiale su Lavia 10-17 Milano, che ha fretta di arrivare al terzo set. Patry vincente su Grebennikov 11-18 per gli ospiti. Estrada uno dei pochi protagonisti gialloblu nel set, soprattutto in difesa 12-19. Stankovic vincente al centro 15-21 Milano. Petric pipe e un ace in rapida successione 18-23 Milano. Ishikawa chiude il set, 19-25 Milano, e 0-2 nel conto dei set della partita.

Terzo set 25-20 Modena: Estrada a punteggio 1-0 Modena. Maar ha la meglio sul muro canarino 1-1. Lavia in pallonetto 2-1 Modena. Estrada e Petric portano i canarini sul 4-2. Ennesimo punto di Estrada 5-3 Modena, che conduce. Ishikawa riporta gli ospiti sul 5-5, Milano resta concentrato. Christenson segna il 6-6 ingannando la difesa di Milano. Milano ne approfitta su un paio di disattenzioni gialloblu e va sul 5-7. Ishikawa errore a servizio 7-9 Milano. Muro di Christenson e un ace immediato di Mazzone 9-10 Milano. Lavia autore di un triplo colpo d’astuzia e porta i canarini sul 13-11. Milano si riporta subito in parità 13-13. Christenson pallone impossibile 14-13 Modena. Su un attacco di Modena, il video check da punto a Milano 15-14 Modena. Estrada autore di un doppio attacco strepitoso 17-14 emiliano. Ishikawa errore a servizio 19-16 Modena. Lavia si rifà sentire 20-16 Modena. Petric impreciso in attacco 20-17, con Milano che non demorde. Ishikawa errorino in attacca 22-17 Modena, che vuole prolungare la domenica di volley. Patry errore in servizio 24-20 Modena che vince il terzo set.

Quarto set 24-26 Milano: Stankovic segna il primo punto del set 1-0 Modena. Il solito Patry fa 1-1. Lavia errore a servizio 2-2. Lavia indomabile 4-3 Modena. Estrada ancora protagonista 5-3. Mazzone in risalita e Estrada autori di due punti consecutivi 7-4 Modena. Petric ha la meglio sul muro lombarda 8-5 Modena, che pretende il tie-break. Christenson ace vincente 10-6 Modena, che conduce. Attacco di Estrada dato a Milano con il video check, Modena in controllo. Maar autore di due punti di fila 12-10 Modena. Petric torna a punteggio 13-11 per i canarini. Attacchi da una parte all’altra 14-13 Modena avanti su Milano. Piano errore a servizio 15-14 Modena. Estrada murato da Ishikawa, Milano torna avanti 15-16, con i padroni di casa vogliosi del tie-break. Stankovic riporta Modena avanti nel punteggio 17-16. Stankovic in salita mura Maar 18-17 Modena. Canarini tornano avanti sul 20-18. Patry ha la meglio sul muro modenese 20-19. Invasione ospite su un pasticcio gialloblu 21-20 Modena. Maar errore a servizio 22-21 Modena. Petric vincente 23-22 Modena, entra Karlitzek. Ace di Karlitzek 24-22 set point Modena. Ishikawa porta il set ai vantaggi. Estrada viene murato dalla difesa lombarda. Termina la partita 24-26 con un punto dell’ex Ishikawa, secondo ko interno per Modena nel campionato.

LE PAGELLE - Modena 5,5

Christenson 5,5, Petric 5,5, Stankovic 6, Mazzone 5,5, Karlitzek 6, Vettori 5, Grebennikov 5,5

SOSTITUZIONI:  Lavia 6, Bossi s.v, Estrada 6,5

Andrea Giani 5,5

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ModenaToday è in caricamento