rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Sport

Calcio, Modena: Nardini vuole battere il ferro finché è caldo

Dopo una settimana in gialloblù e una buona prestazione da titolare contro la Nocerina, Riccardo Nardini tira le prime conclusioni della sua nuova avventura e pensa alla gara col Livorno in modo positivo

E' tornato solo da una settimana ma pare già un uomo fondamentale per la squadra: Riccardo Nardini parla delle sue prime impressioni col Modena: "Quando si mette il cuore in campo si fanno sempre belle prestazioni e sono quelle che servono per sbloccare la testa, oltre ai 3 punti. Le capacità le abbiamo, bisogna solo allenarsi sempre bene e ascoltare quello che dice il Mister". Parlando dell'ultima gara contro la Nocerina, terminata con un pareggio, il centrocampista ha spiegato alcuni aspetti: "Io ho cercato di dare una mano dietro e di creare profondità facendo giocare Greco e Stanco tra le linee, quando abbiamo messo la palla a terra loro sono andati in difficoltà. Il nostro approccio è stato buono ma ancora di più la nostra reazione dopo il gol: non ci siamo accontentati, volevamo veramente vincere, ma c'era un vento micidiale e andare a Nocera a giocare a calcio non è facile". Sulla prossima partita che si disputerà sabato al Braglia contro il Livorno, Nardini ha delle speranze ma tiene i piedi per terra: "Il Livorno è ostico per le sue caratteristiche ma anche loro non sono partiti proprio come avrebbero voluto, quindi dobbiamo essere convinti di essere forti e dobbiamo battere il ferro finché è caldo anche se loro verranno qui arrabbiati. Non regaleremo niente a nessuno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, Modena: Nardini vuole battere il ferro finché è caldo

ModenaToday è in caricamento