Sport

Novara Carpi 1 - 0 | Sconfitta alla prima per Pillon

Nonostante l'esonero di Vecchi e l'arrivo di Pillon, la società biancorossa non ha ottenuto l'obiettivo desiderato. A Novara è un rigore a decidere il match in favore dei piemontesi che si tengono sempre a più 5 dalla quartultima

Debutto amaro per  Bepi Pillon sulla panchina del Carpi. Decisivo un rigore di Buzzegoli al 17’ della ripresa, dopo un primo tempo piuttosto equilibrato.  Il Novara, dopo il vantaggio,  ha rischiato poco o  nulla, Carpi mai veramente pungente e pericoloso. Anzi, è la squadra di Aglietti ad andare vicino al 2-0 con Sansovini ad 8’ dalla fine. Niente inversione di tendenza (per ora) col nuovo tecnico in panchina. Il momento no dei biancorossi continua. Seconda sconfitta di fila in una settimana, un punto (e solo un gol segnato, Memushaj al Padova) nelle ultime quattro gare.  Ed ancora una prestazione al di sotto delle attese e delle possibilità. Era particolarmente importante prendere punti al “Piola” per tenere lontano il Novara (quintultimo), ma la missione è fallita. Alle porte c’è un delicatissimo match al Cabassi contro l’Avellino martedì sera, nel turno infrasettimanale. 

IL MATCH - Al 19’ un miracolo di Colombi salva il risultato su un sinistro di Sansovini, bravo a girare al volo un traversone di Lepiller. Punizione per il Carpi al 26': Di Gaudio subisce fallo da parte di Crescenzi, primo “giallo” del match. Batte Porcari a giro, il vento allunga la traiettoria, Kosicky alza in angolo con qualche difficoltà. Al 27’ il Carpi va vicino al vantaggio con un colpo di testa ben angolato di Pesoli, Kosicky ci arriva e nega al capitano biancorosso la gioia del gol, Mbakogu si vede respingere a pochi centimetri dalla linea di porta il tiro a copo sicuro. Rischia l'autogol Lollo al 43' dopo un bel fraseggio del Novara e un pericoloso inserimento di Laner. E’ solo angolo. Al 10’ della ripresa Colombi si infortuna ed entra Kovacsik. Un'ingenuità di Gagliolo che trattiene Lazzari in piena area al 62' porta al rigore che Buzzegoli dal dischetto trasforma. Sarà il gol-partita. Al 27’ Faragò colpisce al volo dal limite dell’area, ma Kovacsik si allunga e devìa in angolo. Azione personale di Sgrigna al 30' che prova a sorprendere Kosicky con un destro che finisce a lato. Al 46’ lo stacco di testa di Romagnoli che non trova la porta. Dopo 4’ di recupero Bruno fischia la fine. Novara-Carpi 1-0.

NOVARA (4-3-3): Kosicky, Crescenzi, Perticone, Vicari (32’ st Ludi), Lambrughi; Laner, Buzzegoli, Faragò; Lepiller (18’ st Manconi), Sansovini, Lazzari (34’ st Rubino) All.: Aglietti. In panchina: Tomasig, Golubovic, Marianini, Potouridis, Gonzalez, Casarini. 
CARPI (4-4-2): Colombi (11’ st Kovacsik); Letizia, Pesoli, Romagnoli, Gagliolo; Concas, Lollo, Porcari, Di Gaudio (35’ st Acosty); Mbakogu, Ardemagni. (25’ st Sgrigna). All.: Pillon. In panchina: Legati, Bertoni, Sperotto, Pasciuti, Lollo, Bianco.
ARBITRO: Bruno di Torino (Vicinanza-Pentangelo/Caso)
MARCATORI:  17’ st Buzzegoli (rig.).
NOTE:  ammoniti Crescenzi, Perticone, Gagliolo, Vicari, Letizia, Faragò.  Espulso Costi dalla panchina del Carpi. Spettatori 4512 (3311 abbonati, 1201 paganti). Incasso 30911,53. Recupero 1’, 4’.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novara Carpi 1 - 0 | Sconfitta alla prima per Pillon

ModenaToday è in caricamento