rotate-mobile
Sport

Parigi-Modena, parte l'avventura in bicicletta targata Maserati

Non solo Tour de France. Sabato 4 luglio partirà il gruppetto amatoriale che scenderà dalla capitale transalpina fino a Modena. Progetto non competitivo nato da un'idea di Guido Giovannelli, responsabile di Maserati West Europe

Mentre tutti gli occhi degli sportivi e degli appassionati di due ruote sono puntati sulla Grande Boucle, proprio il traguardo di Parigi si trasforma in punto di partenza per un'altra singolare impresa ciclistica. E' la Parigi-Modena, che in cinque tappe porterà cicloamatori, ex professionisti e vip dalla capitale transalpina a quella dei motori. Già, perchè organizzatore e sostenitore di questa manifestazione è un uomo Maserati, Guido Giovannelli, responsabile West Europe della casa del Tridente.

Con partenza da Parigi il 4 luglio 2015, questa avventura attraverserà la Francia valicando le Alpi per raggiungere Modena cinque giorni più tardi. L'intero percorso è stato selezionato per garantire il massimo divertimento per tutti i partecipanti: dalle strade panoramiche, all'organizzazione, alle strade più adatte per le due ruote.

Ovviamente la partecipazione ha anche finalità benefiche: i fondi raccolti attraverso le quote dei partecipanti e le sponsorizzazione andranno infatti all'associazione Rêves, che si occupa di realizzare i sogni dei bambini gravemente malati.

Che siate ciclisiti super allenati da 10.000 km l'anno in su o neofiti alle prime armi con la voglia di mettersi alla prova, la Parigi-Modena è la manifestazione che fa per voi! Per questo siete invitati a prendere parte a questa pedalata senza alcuna classifica, dedicata a chi vuole trascorrere cinque giorni davvero speciali.

L'organizzazione dell'evento è curata alla HappyFewRacing e sono previste diverse tappe:
1.    Paris-Dijon
2.    Dijon – Vonnas – Talloires
3.    Talloires - Tignes
4.    Tignes – col Iseran – Susa (trasferimento a Milano da Pirelli)
5.    Reggio Emilia – Maranello – Modena

In media sono previsti circa 100Km al giorno. Il trasferimento tra una tappa e l'altra avvengo in Maserati (come passeggero o come conduttore per chi vuole provare le macchine) o con delle navette predisposte dall'organizzazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parigi-Modena, parte l'avventura in bicicletta targata Maserati

ModenaToday è in caricamento