Calcio e solidarietà, derby tra i ragazzi di Ness1 Escluso e la Reggio Audace

Un derby di calcio a 7 per tutti, una festa di sport e di amicizia. E' stata la prima uscita amichevole per i ragazzi di Ness1 Escluso ed è stato un bellissimo derby con i ragazzi della Reggio Audace. Sul campo del Centro Sportivo della Cdr a Modena, i ragazzi di Ness1 Escluso, il progetto voluto da Fabio Galvani che offre la possibilità di fare attività sportiva in modo gratuito ai ragazzi affetti da disturbo dello spettro autistico o disturbi dello sviluppo, hanno giocato contro la squadra dell’Associazione Fuorigioco ONLUS di Canneto sull'Oglio (Mantova) affiliata con la Reggio Audace già da tre anni al Campionato di Quarta Categoria.

Un test, il primo in assoluto per i modenesi, proprio in vista della partecipazione nella prossima stagione sportiva  al Campionato di “Quarta Categoria - calcio e disabilità”, il torneo nazionale di calcio a 7 riservato ad atleti con disabilità promosso per il terzo anno consecutivo dalla Federazione italiana Gioco Calcio con il sostegno del Centro Sportivo Italiano e l’adesione convinta di tutte le componenti del mondo del calcio. Un pomeriggio di festa, di sport e di socialità terminato con un "terzo tempo" tra i sorrisi di tutti.

"Vedere i ragazzi di Ness1 Escluso in campo a divertirsi giocando a calcio ci riempie il cuore  - ha detto Fabio Galvani  - Grazie a tutti quelli che ci sostengono, agli educatori, agli operatori e alla Reggio Audace che è venuta a giocare con noi a Modena. Siamo partiti meno di due anni fa e la giornata di oggi è veramente speciale".

"I ragazzi erano emozionatissimi, per la prima volta hanno potuto confrontarsi contro un'altra squadra che tra l'altro già da alcuni anni gioca in un Campionato Nazionale -  ha spiegato Marcella Vaccari, Coordinatrice dei Progetti Educativi di Ness1 Escluso - I ragazzi hanno potuto verificare i loro progressi e hanno ricevuto insegnamenti anche dagli avversari sempre nel segno dell'amicizia. Questa prima amichevole rappresenta per noi sia un punto di arrivo che un punto di partenza". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato il 16enne scomparso da Finale Emilia, sta bene

  • Mirandola, in manette il datore di lavoro del 39enne violentato: "Vittima totalmente succube"

  • Morto a soli 37 anni Giuseppe Loschi, medico del Modena Fc

  • Muore sulla panchina del parco delle Rimembranze, inutili i soccorsi

  • Benefici delle piante grasse: 5 motivi per cui averle favorisce la salute

  • Cadavere accanto all'auto ribaltata nel bosco, sarebbe la barista scomparsa

Torna su
ModenaToday è in caricamento