rotate-mobile
Sport

Perugia Carpi 2 - 0 | I biancorossi perdono la sesta stagionale al 'Curi'

Sesta sconfitta stagionale per il Carpi che scivola a Perugia incassando due gol nel primo quarto d’ora. Apre Ardemagni, bissa Falcinelli. Vano il generoso secondo tempo della squadra di Castori. Umbri matematicamente nei playoff

Le motivazioni (altrui) e le assenze (le proprie) sommate ad un avversario di qualità, lanciato da 12 risultati utili di fila, producono un’inevitabile sconfitta per il Carpi. Il “Curi” ribolle e i biancorossi si fanno sorprendere praticamente da subito. Camplone azzarda un Perugia d’assalto sin dal 1’ e fa bingo, centrando il primo traguardo stagionale. Ovvero i playoff, al sicuro visto che non potrà essere superato almeno da una squadra tra Pescara e Livorno, di fronte all’Adriatico all’ultima giornata. Per il Carpi solo il rammarico di una partenza falsa che ha reso impossibile un match già di grande difficoltà. Castori lancia Torelli e conferma Sabbione e Lasagna, viste le numerose assenze. Camplone si affida ad un Perugia ultraoffensivo, con Fabinho che va a supportare Falcinelli ed Ardemagni.

IL MATCH - Parte fortissimo il Perugia che, sospinto dall’urlo del Curi, piazza subito due colpi da ko che stenderebbero chiunque, figuriamoci un Carpi piuttosto stanco e rimaneggiato. Fa gol l’ex Ardemagni che sfrutta nel migliore dei modi l’azione in contropiede di Verre e il successivo taglio di Fossati per bucare Gabriel e dare il vantaggio agli umbri. Cinque minuti dopo arriva il raddoppio. Fabinho pesca Falcinelli sugli sviluppi di un calcio piazzato, l’ex Sassuolo controlla da distanza ravvicinata e scarica di sinistro nell’angolino. La partenza falsa condiziona tutta la partita del Carp, che invano cerca la risalita, costruendo diverse azioni degne di nota, ma senza la necessaria precisione. Al 27’ Lasagna sfiora il montante su punizione, alla mezz’ora un cross di Struna viene mal controllato da Faraoni di petto, ma Di Gaudio ben appostato non riesce a sorprendere Koprivec. Nel finale di tempo ancora un bell’inserimento di Lasagna con conseguente conclusione che fa la barba al palo, come si usava dire un tempo. Nella ripresa Castori fa ricorso ad Inglese in luogo di Torelli. Il Carpi reclama un rigore al 20’ per un intervento di Rizzo ai danni di Di Gaudio. Inglese al 23’ evita Giacomazzi e penetra in area ma spara su Koprivec. Un sinistro di Lasagna al 26’ finisce sul fondo. E poi al 28’ ancora proteste per un contatto in zona proibita tra Faraoni e lo stesso Di Gaudio.

RETI: 7’ Ardemagni, 13’ Falcinelli.
PERUGIA: Koprivec; Faraoni, Hegazy, Giacomazzi, Crescenzi; Rizzo, Fossati, Verre (40’ st Nielsen); Ardemagni (32’ st Fazzi), Falcinelli, Fabinho (29’ st Parigini) All.: Camplone. A disposizione: Amelia, Nicco, Taddei, Baldan, Lanzafame, Mantovani.
CARPI (4-3-3): Gabriel; Struna, Romagnoli, Gagliolo, Letizia; Sabbione, Porcari (17’ st Mbaye), Bianco; Torelli (1’ st Inglese), Lasagna, Di Gaudio (31’ st Pugliese). All.: Castori. A disposizione: Brunelli, Gatto, S.Puttini, Palmieri, Loi, Pasini.
ARBITRO: Saia di Palermo (Tolfo di Pordenone-Calò di Molfetta, IV° uff. Melidoni di Frattamaggiore).
NOTE: spettatori 15mila. Ammoniti Falcinelli, Struna, Gagliolo, Porcari, Mbaye, Verre, Fazzi, Recupero 1’, 4’.


 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia Carpi 2 - 0 | I biancorossi perdono la sesta stagionale al 'Curi'

ModenaToday è in caricamento