rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Sport

Sir Safety Conad Perugia – DHL Modena 2-3 | Canarini tutti braccia e cuore, scudetto a un passo

Una maratona pallavolistica al PalaEvangelisti di Perugia, dove la Dhl conquista anche gara 2 della serie finale. Vettori implacabile. Matchpoint scudetto domenica tra le mura amiche (25-21; 17-25; 26-24; 23-25; 10-15)

Modena per sognare, Perugia per sperare. Al PalaEvangelisti serata di gara 2 della finale scudetto, serie in cui la Dhl conduce dopo l'ottima prestazione fornita quattro giorni or sono. In una cornice di pubblico straordinaria e incandescente gli umbri cercano il punto del pareggio, ma devono fare i conti con la solidità degli ospiti, che pur soffrendo si dimostrano implacabili. In oltre due ore e mezza di goico sono infatti i canarini a imporsi nel tie break dopo aver recuperato per ben due volte il set di svantaggio. Alla Sir sembra mancare sempre quel cinismo per chiudere i conti e il cuore gialloblu pompa ottimo gioco senza lasciare scampo agli avversari. E' ancora il servizio a decretare le sorti di Modena, che vince proprio quando trova continuità dai 9 metri. Gli uomini di Kovac si devono arrendere, ma non senza gli onori delle armi. Con il secondo successo arriva anche l'occasione di festeggiare lo scudetto già domenica prossima (8 maggio ore 17.30) in un PalaPanini che sarà una polveriera.

IL MATCH – Break e controbreak fin dalle prime battute, con tanti errori in attesa di rompere il ghiaccio. Il pubblico è molto caldo e sospinge i padroni di casa che trovano il primo allungo 6-4: complici ottime difese i perugini si portano ancora più avanti costringendo Lorenzetti al timeout sul 9-5. Il gioco della Sir è fluido e sempre efficace, mentre modena appare in grave difficoltà sia nella costruzione che nella finalizzazione: la prima pausa tecnica arriva sul 12-6. Nella fase centrale del set la situazione torna in equilibrio, almeno fino al primo ace griffato Atanasijevic che mette giù il pallone del 17-10 mettendo in chiaro le cose. Il serbo passa sempre in attacco, mentre fra le fila della Dhl è il solo Vettori a mantenersi sui livelli di gara 1. Modena trova un break significativo che la riporta sotto: 20-16 ma è sembra troppo tardi per riscrivere il set. L'ace di Ngapeth vale il 22-19 e la pipe successiva il 22-20. Atanasijevic prende spunto dall'avversario dai 9 metri scrive il 24-20 che in breve si trasforma nel 25-21 che chiude i giochi.

2° SET – Modena ritorna in campo con maggiore consapevolezza e prova a ribaltare subito il risultato. Il muro e il servizio funzionano nel migliore dei modi e i gialli si portano 3-6. Perugia subisce gli attaccanti e non riesce più a ricostruire come accaduto nel primo parziale, arrivando al timeout tecnico sotto 9-12 dopo aver però recuperato un buon break di quattro punti. Dopo la pausa la Dhl allunga però ancora, con Kovac che ferma il gioco sul 10-15 dopo l'ennesimo punto di un redivivo Ngapeth. I gialli ritoccano ancora il massimo vantaggio portandosi 12-18 e la verve della Sir pian piano si affievolisce. Bruno sale in cattedra e maschera benissimo ogni giocata: la prima palla set arriva sul 16-24 e pochi secondi dopo è Petric a chiudere sul 17-25.

3° SET – La Sir Safety Conad parte forte per cercare il riscatto, ma il sestetto canarino fa buona guardia recuperando due break in successione. Il terzo tentativo di fuga dei padroni di casa sembra essere quello buono per acquisire un vantaggio minimo ma stabile (7-5), che dura fino al 12-10 della prima sosta tecnica. Perugia riprende a spingere forte al servizio e mette in difficoltà gli ospiti in ricezione, guadagnando un'ulteriore lunghezza di vantaggio, che la Dhl riesce però a dimezzare sul 16-14. Sono gli errori al servizio a bloccare la potenziale rimonta di Modena, come Perugia che conserva due punti di vantaggio e sale a tre dopo un gran muro di Buti: 21-18. Poi Luca Vettori dimostra ancora una volta di essere il migliore in campo, ricucendo da solo fino al 22 pari e portando avanti i suoi con un ace strepitoso. I perugini sono però bravissimi a ribaltare la situazione e a giocarsi il setball 24-23 dopo un muro del subentrato Elia. Petric annulla ma poi sbaglia il servizio e Kaliberda punisce l'errore siglando il 26-24.

4° SET – A partire in quarta è la Dhl che dimostra di essere vivissima e raggiunge subito lo 0-3. Perugia assopita che paga un calo di tensione molto pericoloso, sprofondando in poco tempo fino al 3-8. Non è però finita: un ottimo break permette agli umbri di rientrare nel set e di andare al riposo sul 8-12 tra l'incitamento incessante del PalaEvangelisti. Fuori un Petric un po' spento per un Nikic che impatta subito bene sul match. Gli ingranaggi della Sir ricominciano ad essere ben oliati e anche lo spettacolo ne trae giovamento, con Perugia che si porta a solo due lunghezze di distanza ma fatica ancora molto in battuta. La Dhl vuole però mettere le cose in chiaro e compie il massimo sforzo per ipotecare il set, raggiungendo il 13-20 grazie ad un ottimo turno al servizio di Sartoretti. I padroni di casa non demordono e risalgono 17-22 prima e 20-23 poco dopo. Un magia di De Cecco scrive il 21-23 e un doppio ace di Russel fa esplodere il palazzetto, pareggiando a quota 23. Ma Perugia non ha fatto ancora i conti con Luca Vettori, che prima trova un lungolinea vincente in attacco e poi un altro ace che sigla il 23-25 e sancisce il tie break.

TIE BREAK – E' una lotta adrenalinica punto a punto. Colpi violentissimi nonostante le due ore e mezza di gioco. Agli ottimi colpi in attacco di ambo le formazioni rispondono altrettanti errori al servizio e nessuno riesce a staccare l'avversario. Il cambio campo arriva quando il punteggio dice Perugia 7 Modena 8. Sono i gialli a trovare il primo break 8-10, ritoccato da un grand Nikic un istante dopo: 8-11. Lucas mura Atanasijevic e dice 8-12, po è il serbo a sbagliare in solitaria. Ngapeth sbaglia dopo un lungo turno in battuta e concede il 9-13, ma l'outsider che non ti aspetti, Milos Nikic, non sbaglia più nulla e concede il primo matchpoint ai suoi. E' Vettori a scrivere ancora la parola fine: 10-15 e scudetto sempre più vicino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sir Safety Conad Perugia – DHL Modena 2-3 | Canarini tutti braccia e cuore, scudetto a un passo

ModenaToday è in caricamento