rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Sport

LPR Piacenza – DHL Modena 0-3 | Gialli sul velluto contro il fanalino di coda piacentino

Tutto facile per la Dhl, impegnata nella settima di ritorno della Superlega. A Piacenza un avversario troppo in difficoltà, che si arrende in tre set. Modena resta in vetta con Civitanova (20-25; 20-25; 19-25)

Dopo il ko interno con i rivali di Trento, Modena scende di nuovo sul parquet per cercare il riscatto immediato e mantenere il contatto con Civitanova in vetta alla Superlega. Al PalaBanca di Piacenza i padroni di casa partono consapevoli della differenza tecnica e di punti in classifica, che vede la Lpr fanalino di coda per via di un progetto di squadra è in attesa di un profondo rinnovamento.

Lorenzetti sceglie gli stessi uomini della sconfitta infrasettimanale, lasciando quindi Nikic al posto di Nemanja Petric e inserendo poi Casadei per dare fiato a vettori negli ultimi due set. La sfida appare subito impari, con Modena che non dà fondo alle proprie risorse e con Piacenza che sbaglia davvero troppo per pensare di impensierire i canarini.

IL MATCH – Primi scambi molto sporchi, con le squadre che faticano a rompere il ghiaccio. E' però Modena a trovare i primi break dell'incontro, costringendo mister Giuliani al primo timeout discrezionale sul 4-8. Ma la musica non cambia e la pausa successiva arriva sul 8-12. I gialli passano facilmente e allungano sul 10-16: Piacenza impacciata e confusionaria non riesce a trovare un gioco fluido. Sul campo modenese, invece, Bruno varia molto la distribuzione. Un intramontabile Samuele Papi spinge però i suoi e con tre punti consecutivi ricuce lo strappo fino al 16-18. La Dhl lavorà però bene sul cambiopalla e riallunga con un ace di Ngapeth 17-21. Poco dopo il parziale si chiude 20-25.

Il secondo set inizia all'insegna degli errori più che della buona pallavolo. Dopo un siparietto tra Ngapet e il secondo arbitro (abbracciata e spinta sul tavolo dei segnapunti dal francese durante un tentativo di recupero), il match procede punto a punto. Bruno cerca sempre di più Lucas e la Dhl guadagna il primo break 8-10. Lorenzetti manda in campo Casadei per Vettori, non molto brillante. Si vedono tanti falli a muro, specie da parte piacentina, con gli ospiti che allungano 13-18. Quando Coscioni riesce a dare ampiezza al gioco, Piacenza sa essere incisiva. Ma gli sfori non bastano e Modena scappa 19-23. SI va al terzo set dopo che la Dhl chiude il secondo 20-25.

Modena sul velluto. Piacenza molla sul piano psicologico dopo aver già abdicato su quello tecnico. La Dhl apre il terzo set con un 0-7 interrotto solo da un'ennesima invasione a muro. Eccesso di confidenza canarina, che riporta la Lpr nel set 6-9: Lorenzetti non gradisce e striglia i suoi richiamandoli in panchina. Successiva pausa sul 7-12. Il muro biancorosso è il grande assente del match, con gli attaccanti modenesi che riescono sempre a passare. Modena allunga ancora sul 13-18. La partita si trascina stancamente e la Dhl arriva a disputarsi sette matchpoint. Al terzo la partita si chiude: 19-25.

Chiusa questa settimana di grande intensità e grande passione, per i gialli se ne apre un'altra di grande importanza. Prima il match di Champions League ad Ankara (andata) poi la sfida di vertice in campionato, domenica prossima al PalaPanini con Civitanova.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LPR Piacenza – DHL Modena 0-3 | Gialli sul velluto contro il fanalino di coda piacentino

ModenaToday è in caricamento