Sport

Pinnuotata della Ghirlandina: ancora sugli scudi gli atleti del circolo sportivo GdF Modena

Terzo posto per la formazione modenese. In evidenza Edgar Dose, Matilda Pacchioni e gli irriducibili master

Pioggia e temperature invernali non hanno fermato gli oltre 300 atleti provenienti da tutto il continente che si sono cimentati nella 36° edizione della più importante gara internazionale di nuoto pinnato che si svolge in territorio emiliano. Teatro della manifestazione la vasca scoperta da 50 metri delle piscine Dogali di Modena che, nonostante il clima inclemente, si è riempito di appassionati e tifosi, ammessi per la prima volta, senza particolari restrizioni, ad una gara natatoria dopo l’avvento del Covid. Vittoria quasi scontata per la corazzata bolognese della Record Team che ha preceduto i laziali del Centro Nuoto Appio Latino ed i modenesi del Circolo Sportivo Guardia di Finanza Emilia Romagna, ormai frequentatori abituali del podio. A seguire tutte le altre formazioni, tra cui i padroni di casa della Bruno Loschi, la Sweet Team Modena, il Nuoto Sub Vignola.

Il trofeo internazionale, cui hanno preso parte le squadre straniere presenti, ha arriso alla Domus San Marino piazzatasi davanti alla Flippers Svizzera, ed alle squadre croate, slovene, ungheresi e greche. Nelle gare dedicate alle categorie agonistiche di spicco le prove di Edgar Dose (seniores), dominatore dei 100 e 200 pinne e secondo nei 50 mt. Non ha deluso le attese Matilda Pacchioni (1 cat) oro nei 100 e 200 monopinna ed argento nella distanza breve dei 50 metri. In 2° categoria ottime performance per Giulia Stancato (oro nei 50 bronzo nei 100) e per Matilde Schiave (doppio argento nei 50 e 100 mono). Podio anche Elena Ghelfi (seniores, bronzo nei 50 mono), Simone Bellentani (bronzo nei 100 mono) e Luca Zironi (bronzo nei 100 pinne).

Nella categoria esordienti si registra l’argento di Diego Pontevolpe nei 50 pinne ed il bottino di Gabriel Pacchioni, primo nei 50 pinne, secondo nei 50 mono e terzo nei 100 pinne. Nelle gare dedicate alle categorie master i pinnatisti modenesi hanno dettato legge con i loro campioni: Alessandro Boni (2 ori), Massimiliano Migliorini (1 oro ed 1 bronzo), Guido Mattera (1 oro) Brunella Federzoni (2 argenti), Marzia Musso (1 argento), Luca Giordano ed Elena Tosi (entrambi 1 bronzo). In chiusura di manifestazione le sempre spettacolari staffette.

Un vero peccato la squalifica della formazione esordienti nella 4x100 mono composta da Noemi Murano, Lisa Farella, Gabriel Pacchioni e Davide Calato. Un cambio azzardato li ha privati di una schiacciante vittoria conquistata sul campo. Nessun problema per la staffetta femminile 4x50 mono under18: Matilde Pacchioni, Giulia Stancato, Viola Pontevolpe e Matilde Schiavi hanno tramortito la concorrenza.

Argento per la staffetta senior monopinna uomini. Agli esperti Vedis Vecchi e Simone Bellentani i tecnici hanno affiancato Edgar Dose e Luca Zironi, entrambi alla prima volata in assoluto con la monopinna ai piedi che hanno mostrato decisi margini di miglioramento.

Il successo di squadra, come in ogni competizione che si rispetti, è stato reso possibile grazie all’impegno di tutti i protagonisti che hanno sfidato freddo e pioggia per tuffarsi in difesa dei colori del proprio team: Sofia Khelifi, Martina Cascelli, Giorgia Ghidoni, Ludovica Montanari, Sofia Bulgarelli, Christan Bussi, Matteo Galeazzi, Simone Pietrosemoli, Alessia Bellentani, Beatrice Erhan, Emma Panini, Micaela Amoruso, Laura Ghelfi, Daniela Ballocchi, Antonio Federici Zuccolini, Carlos Crignola, Vincenzo Lembo, Vanessa Scripelliti e Maria Speranza Tizzano. In acqua, in rappresentanza del proprio team ellenico di Salonicco anche Vasileia Tsigkoia. Per lei doppio netto trionfo nei 50 apnea e nei 100 monopinna categoria seniores.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pinnuotata della Ghirlandina: ancora sugli scudi gli atleti del circolo sportivo GdF Modena
ModenaToday è in caricamento