Sport

Atalanta Carpi, probabili formazioni | Sannino: "Dobbiamo muovere la classifica"

Si ricomincia, la serie A riapre il negozio dopo la chiusura di una settimana per le nazionali. Il Carpi sale a Bergamo, allo stadio “Atleti Azzurri d’Italia” nella tana dell’Atalanta di Edi Reja

Sbaglia chi “divide” i match in “fasce”, classificando quello di Bergamo come l’inizio di una fase più “morbida” del calendario, prima di Bologna, Frosinone, Verona eccetera eccetera. Quello esterno con la “Dea” invece, fa parte di quelli più delicati, ed oggettivamente più difficoltosi, sia per l’ambiente (il pubblico atalantino si fa sentire, eccome), sia per la consistenza dell’avversaria, che a differenza delle ultime stagioni, sembra avere le qualità per galleggiare ben lontano dalla zona calda della classifica, grazie anche ad un trio d’attacco tutto sudamericano che sarà “attenzionato” per benino dalla difesa biancorossa.  
Mister Sannino sa cosa vuole: “Vogliamo muovere la classifica, questo è chiaro. Per il Carpi si tratta di un’altra sfida di grande difficoltà, ma io distinguo non ne farei. Per noi sono tutte squadre con giocatori più affermati dei nostri e questo ci deve dare stimolo per giocare al massimo contro tutti. L’Atalanta è un’ottima squadra, direi che il modulo adottato è quello dei “sette e fantasia”, ovvero si dà molta importanza ai tre finalizzatori in avanti, che hanno imprevedibilità, qualità e classe per far male a chiunque”
Il tecnico di Ottaviano, alla sua prima gara esterna, ha avuto modo di studiare bene la situazione in due settimane di lavoro col gruppo. Ma stravolgimenti non ce ne saranno: “La nostra medicina è il lavoro e non è un modo di dire. Certo, magie non possiamo farle. Il sottoscritto pensa tutti i giorni a come trovare la migliore soluzione per tutti. E non è detto che chi non vada in campo subito non possa essere importantissimo a gara in corso. Voglio tutti concentrati, perché tutti ci possono dare una mano”.  Rispetto al Torino ci sarà una sola novità. Almeno così Sannino lascia intendere: ovvero Lazzari  al posto di Martinho. Per Lazzari è un ritorno a casa su  un campo che conosce bene, visto che nell’Atalanta è cresciuto, facendo tutta la trafila nelle giovanili ed ha pure giocato 68 volte in campionato. Romagnoli è di nuovo abile, ma andrà in panca come Spolli.  

GLI EX - Un ex biancorosso anche nella fila dell’Atalanta, è il portiere Sportiello, pescato dall’ex ds Giuntoli a Poggibonsi (Seconda Divisione) e lanciato in prima squadra nella stagione 2012/13, quella del salto in serie B, nella quale il giocatore mise in evidenza praticamente da subito le sue qualità, con un alto rendimento “spalmato” praticamente per tutto il torneo. 

PROBABILI FORMAZIONI
ATALANTA (4-3-3):  
Sportiello;  Conti, Toloi, Cherubin Dramè: Grassi, De Roon, Kurtic; Moralez, Pinilla, Gomez. In panchina: Bassi, Brivio, Stendardo, Masiello, Raimondi, Bellini, Carmona, Cigarini, D’Alessandro, Monachello, Denis. All.: Reja.
CARPI (3-5-2):  Belec;  Bubnjic, Zaccardo, Gagliolo; Letizia, Cofie, Lazzari, Fedele, G. Silva; Matos, Borriello. All.: Sannino.   In panchina: Benussi, Brkic; Bubnijc, Wallace, Romagnoli, Di Gaudio, Gino, Lasagna. Marrone, Bianco, Lollo, Mbakogu.
ARBITRO: Pasqua di Tivoli (arbitri d’area Doveri e Abisso, assistenti Pegorin e Peretti, quarto uomo Abisso).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atalanta Carpi, probabili formazioni | Sannino: "Dobbiamo muovere la classifica"

ModenaToday è in caricamento