rotate-mobile
Sport

Carpi Atalanta, probabili formazioni | Contro i nerazzurri è vietato sbagliare

Domenica al Braglia ore 15. Biancorossi a caccia di tre punti fondamentali per sperare nella salvezza. Castori: “Nervi saldi ed attenzione, ci crediamo. La formazione? L’ho già decisa ma non ve la dico”

Dopo il “brodino” di Torino,  al “Braglia” arriva l’Atalanta (domani, ore 15). Il Carpi, penultimo in classifica ed a secco di successi da un mese e mezzo (tre punti in tutto), è chiamato a rincorrere un successo quanto mai difficile ma indispensabile per ridare lustro alle speranze di salvezza. “Bisogna dare di più” – ha detto sia pure in tono educato, il ds Romairone. Ovvero non limitarsi ad annullare l’avversario, ma anche a cercare con maggiore decisione la porta avversaria. Senza tiri in porta (come a Torino), non si vincono le partite. Elementare, Watson.  Castori ha fiducia che questa con i bergamaschi possa essere la gara della svolta: “L’Atalanta è in difficoltà a livello di risultati, ma nel girone di andata ha mostrato i suoi valori. Noi siamo in ritardo ma i giochi non sono fatti, ci crediamo. Nel ritorno c’è più equilibrio, ed ogni avversario va affrontato con grande rispetto ed umiltà. Questa settimana gli allenamenti sono stati di grande intensità, i ragazzi sono carichi ed il pareggio di Torino ha ridato fiducia ed entusiamo.  Borriello? Non so se giocherà dall’inizio, ma di sicuro merita il massimo rispetto, come del resto tutta l’Atalanta. E’ una gara delicata anche per loro. Contano attenzione e la concentrazione sin dall’approccio”. La formazione? “Ho già deciso tutto, ma di certo non la anticipo” Castori poi aggiunge “Non mi lascio coinvolgere dai giudizi della stampa sul modo di giocare della mia squadra. Ultimamente sono arrivati degli elogi per l’atteggiamento con cui abbiamo affrontato il Napoli. Altre volte abbiamo ricevuto delle critiche. Io accetto le valutazioni con serenità, nel bene e nel male, senza arrabbiarmi o esaltarmi. Non devo giustificare il modo in cui gioca la mia squadra nei confronti della critica. Noi cerchiamo di fare risultato contro tutti: è chiaro che contro le squadre più forti adottiamo degli accorgimenti tattici 

L’Atalanta di Reja (e di Bollini) di punti ne ha 29, conserva un discreto ma non rassicurante  margine sulla zona rischio (+6). Gli orobici non vincono però  da 11 gare e sono  attesi da un mese da brividi (Juve, Lazio, Bologna e Milan). I tifosi hanno strigliato la squadra, invitandola a tirare fuori…sì, proprio quelle cose lì. Per cui i neroazzurri affidano a loro volta a questo match i propositi di riscatto. Insomma, è una di quelle gare che valgono un pezzo consistente di stagione, al di là del freddo dato numerico dei tre punti in palio. 

DAL CAMPO - Riecco a disposizione Pasciuti dopo due settimane di stop.  Castori si affida al 4-4-2, con Verdi favorito su Lasagna per affiancare Mbakogu. 
Nell’Atalanta squalificato Conti dopo l’espulsione rimediata contro la Fiorentina. Fuori Gomez (costola rotta, fuori almeno altre due settimane), Reja pensa a D’Alessandro, favorito su Gakpè per sostituire l’attaccante infortunato.  Il tecnico isontino potrebbe però affidarsi al tandem Diamanti-Pinilla in avanti, realizzando un 4-4-1-1. 

GLI EX: Borriello colpisce di più, perché è tutt’ora il cannoniere del Carpi con 4 reti. Chissà se Romairone si riferiva al lui quando ha detto: “Qualcuno di quelli che è andato via pretendeva di insegnarci a giocare al calcio”.  I “new” supporters del Carpi, quelli che si sono avvicinati solo da qualche mese all’universo biancorosso, non ricordano Sportiello, portiere in odore di Nazionale che a Carpi partecipò da protagonista  del salto in B tre anni fa. Poi c’è Suagher, che l’Atalanta è tornata a dare in prestito ai biancorossi a gennaio 

PROBABILI FORMAZIONI
CARPI:  (4-3-3
): Belec;  Zaccardo, Romagnoli, Gagliolo, Letizia; Lollo, Bianco, Crimi; Pasciuti, Mbakogu, Verdi. A disp.: Brkic, Colombi; Sabelli , Cofie, Porcari, Di Gaudio, Poli, De Guzmàn, Suagher, Mancosu, Martinho, Daprelà. All.: Castori.   
ATALANTA:  (4-3-3): Sportiello; Masiello, Cherubin, Paletta, Dramè; Kurtic, De Roon, Cigarini; D’Alessandro, Pinilla, Diamanti. A disp.:  Bassi, Stendardo, Bellini, Toloi, Migliaccio, Gagliardini, Freuler, Raimondi, Monachello,  Gakpè, Borriello.  All.: Reja.
ARBITRO:  Calvarese di Teramo (ass. Meli/Di Vuolo, IV° Tegoni, add.  Guida/Candussio).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carpi Atalanta, probabili formazioni | Contro i nerazzurri è vietato sbagliare

ModenaToday è in caricamento