Sport

Carpi-Benevento, probabili formazioni | Ai biancorossi serve una gara super

Giallorossi al Cabassi nei panni di favoriti. Castori ordina: "Loro i più forti, ma niente calcoli, ci servono i tre punti"

La finale di andata dei playoff del 3 giugno 2017

Un anno e cinque mesi dopo di nuovo di fronte. Carpi e Benevento, sabato alle 15 al “Cabassi” tornano a sfidarsi dopo le due finali play-off del 2017. Ma rispetto ad allora tutto o quasi è cambiato attorno a loro. Non la categoria, certamente, ma i rapporti di forza. Allora furono 180’ piuttosto equilibrati tra due squadre che valevano entrambe la promozione, oggi i campani appaiono decisamente più qualitativi. Il concetto lo sottolinea – con i dovuti distinguo – anche Castori nella conferenza stampa della vigilia. 

“Il Benevento è assieme al Palermo la squadra più forte del campionato”  - ripete – “Sono attrezzati per vincere, da parte nostra massimo rispetto, ma ci servono i tre punti. Nelle condizioni in cui siamo non possiamo permetterci di fare troppi calcoli su chi andiamo ad affrontare. Mi aspetto il risultato pieno, è quello che ci manca perché è tanto tempo che non riusciamo a vincere”. In casa addirittura dal 29 marzo scorso, 2-1 contro la Ternana. “La vittoria” – continua Castori – “sarebbe il coronamento di un percorso che ci potrebbe portare a guardare il futuro con più serenità e fiducia”.  Il Carpi come sta? “Il Benevento è pieno di giocatori forti ma in questo momento non ha senso guardare troppo in casa degli altri. Siamo tutti concentrati a ricavare il massimo dai nostri ragazzi che stanno lavorando benissimo, non sempre nel calcio vince la squadra più forte e dobbiamo pensare solo a fare una partita da Carpi. Differenze nell’approccio da Palermo a Crotone? Col Palermo abbiamo subito gol subito, a Crotone ci siamo andati vicini all’inizio con Arrighini, a cui è stato poi annullato per fuorigioco un gol valido. Ma soprattutto a Crotone non abbiamo cambiato modo di fare la gara nonostante lo svantaggio”.

Non è il solo ex della gara: ci saranno anche fra i sanniti il portiere Montipò, al debutto stagionale (sei mesi a Carpi, un grave infortunio in allenamento e poi il ritorno al Novara) e l’esterno Di Chiara (molte ombre e poche luci l’anno scorso con Calabro a Carpi). Gaetano Letizia, tuttavia è quello più atteso. Castori lo riabbraccerà con grande piacere: “Vederlo con un’altra maglia farà sicuramente un effetto particolare, Gaetano è un figlio nostro. Ma in campo lui farà il suo per il Benevento e noi cercheremo di fare il nostro perchè per noi è fondamentale il risultato”.

Letizia in biancorosso ha scritto la storia, sua e del club, con quasi 200 gare ed anche qualche gol storico. Castori, sollecitato dai colleghi parla diffusamente di qualche singolo: “Arrighini e Di Noia? Hanno recuperato, abbiamo fuori solo Mokulu oltre a Piu. “Pasciuti mezz’ala? Quando due anni fa rientrò dall’infortunio al crociato iniziai a schierarlo lì in mezzo come vice-Bianco. Quando un giocatore va, con tutto il rispetto, un po’ avanti negli anni, perde un po’ di corsa ma ne guadagna in esperienza e gestione tattica. Lui sa giocare a calcio, può dare geometria in mezzo e a Crotone ha fatto una buona partita in quel ruolo. Machach? Sono dell’idea che non tutti i giocatori migliori vadano schierati tutti dall’inizio perchè l’allenatore deve avere delle carte importanti anche a partita in corso. Lui è un giocatore con caratteristiche diverse dagli altri, di squilibrio, e quando le squadre si allungano ha la capacità di essere determinante perché sa saltare l’uomo e ha qualità. Piscitella? Come tutti i giocatori, migliora giocando. Ha caratteristiche più di squilibrio rispetto a Jelenic e Pasciuti, ha lo spunto che un’ala deve avere e a Crotone ha fatto bene”.

LE PROBABILI FORMAZIONI
CARPI (4-4-1-1): Colombi; Pachonik, Suagher, Poli, Buongiorno; Jelenic, Sabbione, Pasciuti, Piscitella; Concas; Arrighini. All.: Castori.  
BENEVENTO (4-3-3): Montipò; Letizia, Volta, Billong, Di Chiara; Tello, Viola, Bandinelli; Insigne II, Coda, Buonaiuto. All.: Bucchi. 
ARBITRO: Piscopo di Imperia (assistenti Lombardi e Opromolla; quarto uomo Maggioni)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carpi-Benevento, probabili formazioni | Ai biancorossi serve una gara super

ModenaToday è in caricamento