Venerdì, 30 Luglio 2021
Sport

Carpi-Brescia, probabili formazioni | Biancorossi a caccia dei primi punti

Terzo debutto di Castori con i colori del Carpi. Anche le rondinelle ganno un nuovo tecnico, Corini al posto di Suazo. "Il nostro campionato comincia adesso"

Castori con il dg Stefanelli

Azzerare tutto e ripartire. Con una settimana di ritardo sul “Festival della Filosofia” anche il Carpi cerca la sua “verità” contro il Brescia (ore 15, stadio “Cabassi”). La chiede, insieme ai primi punti della stagione, al condottiero più amato, quel Castori che dopo 16 mesi (semifinale playoff, 0-0 col Frosinone) si riaccomoda sulla panchina alla sinistra della tribuna.  La squalifica, per inciso, gli fece saltare la gara successiva, la finalissima contro il Benevento. L’ovazione, il “tributo alla carriera”, i tifosi del Carpi gliela riservarono poi in ottobre, quando si ripresentò alla guida del Cesena e si accomodò – rischiando anche di sbagliare posto – su quella di destra… 

Il connubio più vincente della storia del calcio biancorosso si ricompone dunque a partire dal Brescia, nell’impianto di via Marx. Curiosamente anche le “rondinelle” hanno cambiato “manico”. A Suazo è subentrato Corini (assistito dall’ex Lanna) nel tentativo di sfruttare nel migliore dei modi l’ottimo organico a disposizione. Qualche nome? Romagnoli (il grande ex) in difesa e Donnarumma in attacco. Per tacere di Bisoli, Morosini e Tonali, quest’ultimo un “Pirlo” in sedicesimo.  

CASTORI – “Ho trovato una squadra fisicamente ben allenata anche se chiaramente serve il riscontro del campo. Conosco bene il prof e so che questo è il periodo in cui le gambe cominciano a girare. In questi tre giorni ho lavorato sui miei principi per far recuperare certezze alla squadra, le sconfitte portano sfiducia ma ho visto il gruppo molto partecipativo. Sono fuori Pezzi e Serraiocco, Machach è appena rientrato e ha bisogno di essere inserito. Ogni allenatore lavora sui propri principi e sapete quali sono i miei. Il calcio è una cosa semplice, per ridare fiducia ai giocatori in questo momento serve dar loro pochi concetti fondamentali perché dare loro troppi input rischierebbe di creare solo confusione. Quando le cose vanno male bisogna ripartire, come insegnava Sacchi che per me è stato un maestro, dalle certezze e dalla solidità in fase difensiva. E’ la quarta volta in quattordici anni di B in cui subentro in corsa. Noi possiamo lavorare solo su noi stessi perché su quello che fanno gli altri  non possiamo incidere. Ho grande considerazione e rispetto di tutti gli avversari, il Brescia ha una squadra molto forte con tante individualità, ma dobbiamo sviluppare i nostri concetti per essere artefici del nostro destino in campo. Per me il campionato comincia adesso, non guardo indietro e voglio una squadra che si esprima serenamente. Si azzera tutto, compresi eventuali sentimenti negativi. Il campionato è ancora lungo e c’è tutto il tempo per recuperare. Nuovi e vecchi? Il gruppo per me è uno solo, è normale che al momento conosco meglio qualcuno e meno altri, ma col tempo conoscerò tutti a fondo Non dobbiamo imitare troppo il Carpi che è stato, questa è un’altra squadra, con giocatori con caratteristiche diverse e vanno messi nelle condizioni di esprimerle. Non si può copiare un modello se non ci sono gli stessi interpreti, si può invece proseguire sulla mentalità e sulla cultura del lavoro e so che a Carpi ci sono i presupposti giusti per farlo. Mi fa piacere che il mio ritorno abbia portato entusiasmo nella tifoseria, l’ambiente positivo può essere solo d’aiuto alla squadra. So che domani i tifosi ci accompagneranno per tutta la partita, noi dovremo essere bravi a meritarci il loro sostegno”.

Nel Brescia fuori per squalifica l’ex Sabelli e Gastaldello. Recuperati Tonali e Lancini (che si giocherà il posto con Cistana al centro della difesa).  Allenamenti intensi per Castori che a porte chiuse ha provato e riprovato situazioni sia in difesa che in attacco. Il tecnico marchigiano, affiancato dal suo vice Bocchini e dal figlio Marco, pensa al 4-4-2, anche se né Mokulu né Arrighini sono al meglio. 

LE PROBABILI FORMAZIONI
CARPI (4-4-2):
Colombi; Sabbione, Suagher, Poli, Frascatore; Jelenic, Mbaye, Pasciuti, Saric; Arrighini, Mokulu. All.: Castori. 
BRESCIA (4-3-1-2): Alfonso; Rondanini, Cistana, Romagnoli, Curcio; Bisoli, Tonali, Dall’Oglio; Tremolada; Torregrossa, Donnarumma. All.: Corini. 
ARBITRO:  Piscopo di Imperia (Luciano/Mokhtar; Luciani).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carpi-Brescia, probabili formazioni | Biancorossi a caccia dei primi punti

ModenaToday è in caricamento