rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Sport

Carpi Spezia, probabili formazioni | Fermo Mbakogu, in dubbio Di Gaudio

Castori: "Grandi nelle difficoltà, anche se non siamo più una sorpresa. Spezia ostacolo duro, ma sono sicuro, faremo un partitone"

Altro giro, altra corsa e stesso cliché. Al “Cabassi” arriva lo Spezia (due sconfitte di fila, rabbia in corpo e tanto potenziale) e la capolista Carpi è chiamata a saltare un altro ostacolo alla rincorsa di un sogno. “Viviamo alla giornata” – ripete il condottiero Castori ormai da un po’. Lui, coerentemente, di “salvezza” non ha mai parlato, guardando sempre all’obiettivo più immediato, ovvero i tre punti, nel contempo magnificando  l’avversaria di turno offrendole sempre  il giusto rispetto. Ed a maggior ragione lo fa oggi: “Lo Spezia ha tutto per lottare per la promozione. Toccherà tirar fuori ancora una volta il massimo per aver ragione di un simile avversario. E di questo sono certo. Faremo un partitone, siamo motivatissimi, e pazienza per le assenze. Manca Mbakogu, mi dispiace, ma abbiamo sempre saputo reagire agli imprevisti ed alle avversità.  Pian piano abbiamo abbandonato lo status di sorpresa, gli avversari ci studiano e preparano le contromosse.  Ma noi intanto cerchiamo di migliorare ancora di più, se possibile. La prestazione di Trapani mi è piaciuta. Il campionato è lungo e pieno di difficoltà, e ogni avversario ne presenta, a maggior ragione lo Spezia”.

DAL CAMPO

QUI CARPI - Dieci giorni di stop per Mbakogu che salterà anche il prossimo match al “Cabassi” contro l’Entella. Candidato a prenderne il posto al centro dell’attacco, è Inglese, con Molina e Pasciuti sugli esterni a completare il tridente. Di Gaudio potrebbe partire dalla panchina per un problema fisico. Non convocati Mbaye, Loi, Torelli, Mbakogu, Laner e Suagher. Torna Romagnoli “che deve pian piano ritrovare il ritmo gara” – ha detto Castori e c’è anche la prima convocazione per Modolo. 

QUI SPEZIA – Bjelica: “"Noi vogliamo giocare bene e vincere. Siamo stati creati per giocare a calcio, sono un allenatore che chiede questo e i nostri giocatori sono perfetti per questa filosofia. Loro giocano un calcio più diretto perché davanti hanno giocatori veloci, noi non possiamo giocare così. Faremo la nostra partita e vogliamo vincere con il nostro calcio. Non cambia il nostro modo di giocare che sia dentro o fuori casa, forse solo 10 metri di differenza più avanti o più indietro". Il tecnico croato cambierà la formazione sconfitta a Chiavari, presentando il debuttante spagnolo De Las Cuevas (1645’ con l’Osasuna in Segunda Division, 173 gare complessive nella Liga) in mezzo al campo. “Troppo importante averlo per noi”- ha detto il l’allenatore aquilotto. Centrocampo con Canadija e Brezovec.  

CURIOSITA’ – Sfida tra le squadre che sfruttano al massimo i “recuperi”: ben tredici le reti complessive di Carpi e Spezia oltre il limite. Se i liguri sono andati a segno ben sei volte oltre il 90’, il Carpi presenta numeri più “omogenei”, ovvero quattro gol dopo il 45’ e tre dopo il 90’.  Leggero vantaggio biancorosso anche per quanto attiene al numero dei marcatori: 13 sono gli effettivi andati a segno contro i 12 degli spezzini. 
Mostruosa la percentuale del Carpi alla voce gol fatti “in area”: ben 40, ovvero il 93 per cento. Trenta “di piede” e 12 da “palla inattiva”, ma nessuno direttamente da calcio di punizione. 

PRECEDENTI:  L’unica sconfitta in campionato al Cabassi per mano dello Spezia risale a quarant’anni fa. Torneo 74/75, 1-3, con le “aquile” che rimontano il gol carpigiano di Belluzzi. Tre vittorie biancorosse nei nove confronti successivi giocati in Emilia, otto dei quali in C1. Decide Sacchetti nell’89/90 (1-0), poi, dopo cinque pari di fila (quattro per 0-0, e l’1-1 del 94/95), doppio 2-0 Carpi grazie ai gol di Masitto e Cancellato (95/96) e una doppietta dello stesso Masitto (96/97).  
GLI EX:  Lollo, Bianco, Porcari, Pasini, Romagnoli, Giuntoli (Carpi), Nocchi (Spezia)  

PROBABILI FORMAZIONI

CARPI:  Gabriel; Struna, Poli, Gagliolo, Letizia; Lollo, Bianco, Porcari; Molina, Inglese, Pasciuti. All.: Castori. In panchina: Brunelli, Sabbione, Lasagna, Romagnoli, Gatto, Pugliese, Pasini, Modolo, Di Gaudio.

SPEZIA (3-5-2): Chichizola;  Datkovic ,Valentini, Piccolo; Milos, Brezovec, De Las Cuevas, Canadjija, Migliore; Catellani, Giannetti. All.: Bjelica. In panchina: Nocchi, Luna, Stefanovic, Kvrzic, Bakic, Katanec, Acampora, Cisotti, Nenè.
Indisponibili: Juande, Bianchetti, De Col, Ciurria.
ARBITRO:  Fabbri di Ravenna (Lo Cidero -Santoro , IV° uomo Minelli)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carpi Spezia, probabili formazioni | Fermo Mbakogu, in dubbio Di Gaudio

ModenaToday è in caricamento