menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Castori del maggio 2017 dopo la vittoria (1-2) a Cittadella nel turno preliminare dei playoff

Castori del maggio 2017 dopo la vittoria (1-2) a Cittadella nel turno preliminare dei playoff

Cittadella-Carpi, probabili formazioni | Carpi, a Cittadella vietato sbagliare

Biancorossi alla ricerca della quinta vittoria esterna per riscattare il tonfo col Foggia e rilanciarsi in chiave salvezza

Un punto a Venezia in mezzo a due sanguinose sconfitte casalinghe in due scontri diretti con Livorno e Foggia. Piuttosto misero il bottino per il Carpi di Castori che cerca il riscatto a Cittadella (sabato, ore 15) in un match decisamente da non sbagliare. Di qui alla fine i biancorossi dovranno cercare punti su ogni campo, anche quelli sulla carta proibitivi. Il “Tombolato” è sì un campo difficile, il Cittadella è il solito brutto cliente per tutti, Castori è pienamente consapevole della forza dell’avversaria, ma – come si suol dire – non è in condizione di guardare troppo in faccia chi si ha di fronte. Nelle Marche, da cui proviene il tecnico biancorosso, si dice: “Sogna venge”, ovvero “bisogna vincere”. Il Carpi ci proverà sicuramente, presentando tre nuovi sin dal 1’ più Vitale e Marsura che già hanno giocato. Per il “bomber” bisognerà attendere qualche giorno, il mercato chiude il 31.

Sentite Castori, che spazia su vari argomenti (partita, avversari, singoli, mercato) nella consueta conferenza della vigilia “La squadra arriva bene alla gara del Tombolato, ha smaltito la delusione della sconfitta col Foggia. Ci è mancato solo per il risultato, in quanto la buona prestazione ha rafforzato la nostra convinzione di essere sulla strada giusta. Si è lavorato in settimana con molta determinazione e c’è rabbia e voglia di cancellare l’ultima sconfitta. Dobbiamo essere concentrati, affrontiamo il Cittadella con le nostre armi convinti di poter fare risultato. Abbiamo massima stima del Cittadella, fanno grandi risultati con risorse economiche inferiori rispetto ad altri club e questo significa che ci sono grandi competenze. A me fanno simpatia realtà come loro e il Carpi che competono con grandi club. Reputo il direttore Marchetti uno dei migliori, sono un estimatore di questo calcio di provincia di cui mi sento anch’io un esponente, il Cittadella è un modello da seguire”.

Il mercato ci ha rafforzato, in qualità e quantità. Coulibaly è un giocatore che mi piaceva molto già l’anno scorso, mi impressionò quando lo affrontammo in Cesena-Pescara. Sa giocare a ritmo alto in entrambe le fasi di gioco. Anche Rolando è un giocatore che volevo già l’anno scorso in bianconero. Sono giovani di grande corsa e ritmo che possono sopperire alla mancanza di esperienza col loro entusiasmo. Vitale e Coulibaly tra l’altro possono benissimo giocare insieme, hanno qualità ma anche ritmo e gamba”.
Machach? Non posso parlare male di lui, dopo i problemi iniziali l’abbiamo rimesso dentro e ha dato il suo contributo, è stato importante per la nostra ripresa. Poi sono emersi problemi di altro tipo, il ragazzo ha perso motivazioni e concentrazione, e col Napoli si è deciso di spostarlo”. 

Il Carpi e la maledizione dei rigori. Il prossimo chi lo tirerà? Castori si fa una risata, e dice: “Sono preoccupato, in allenamento li hanno segnati tutti…” Poi torna serio ed aggiunge: “I rigori? Li abbiamo provati come sempre, ma calciarli in allenamento non è come calciarli in partita quando subentra l’emotività per l’importanza del risultato. Sceglierò anche in base al momento, ma il rigore è un terno al lotto e li sbagliano anche i grandi come Cristiano Ronaldo”.

DAL CAMPO – Due squalificati, uno per parte: Di Noia per il Carpi e Iori per il Cittadella. Mancheranno gli influenzati Concas, Pasciuti e Mbaye, mentre Saric ha un problema al ginocchio. Non convocati neanche Ligi e Mokulu, ormai col foglio di via in mano. Non c’è Crociata (ex Crotone, cui è andato Machach), in fase di recupero dopo un intervento al menisco.   Arbitra il molisano Massimi (di Termoli). Con lui è arrivata l’unica vittoria in casa, lo scorso 16 dicembre contro la Salernitana. 

LE PROBABILI FORMAZIONI
CITTADELLA (4-3-1-2):
Paleari; Ghiringhelli, Adorni, Camigliano, Benedetti; Settembrini, Bussaglia, Branca; Schenetti; Finotto, Moncini. A disposizione: Maniero I, Cancellotti, Drudi, Proia, Siega, Pasa, Panico, Maniero II, Diaw, Malcore. All.: Venturato.
CARPI (3-5-2): Colombi; Sabbione, Kresic, Poli; Pachonik, Jelenic, Vitale, Coulibaly, Rolando; Marsura, Arrighini. A disp.: Serraiocco, Piscitelli; Pezzi, Barnofsky, Suagher, Frascatore,  Buongiorno, Piscitella, Vano. Wilmots, Van der Heijden.  All.: Castori.
ARBITRO: Massimi di Termoli (Colarosi/Mokhtar; Amabile).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Contagio, oggi 379 casi e 7 decessi in provincia di Modena

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento