Venerdì, 23 Luglio 2021
Sport

Foggia-Carpi, probabili formazioni | Per i biancorossi è un battesimo di fuoco

Allo Zaccheria di Foggia (domenica ore 21) inizia il campionato del Carpi contro i "satanelli" di casa

Il calendario di questa edizione piuttosto travagliata della serie B non è stato tenero col Carpi, chiamato a sfidare nella sua tana il Foggia. Si gioca nella serata di domenica, con l’inusuale inizio alle 21.  Si ricomincia dalla Puglia, quindi, dopo che l’ultima gara del passato campionato il Carpi la giocò – perdendola 0-2 – al “San Nicola” di Bari. Il Foggia parte con otto punti di penalizzazione, conseguenza del passato torneo e riguardanti irregolarità amministrative che in un primo momento avevano spinto gli organi giudicanti ad affibbiarne ai “satanelli” pugliesi anche quindici. Il club rossonero, pertanto, non ha badato a spese per allestire una squadra di primo piano nel tentativo di annullare ben presto il gap. Ma intanto, contro il Carpi, il tecnico Grassadonia dovrà sopperire alle pesanti assenze degli squalificati Mazzeo, Galano, Agnelli, Floriano e Gerbo. Fuori gioco anche Deli e Iemmello.  

DAL CAMPO – Allenatore nuovo, per il Carpi. Se il torinese sessantenne Bortolas è “in distinta” l’allenatore ufficiale, la guida, in attesa di poter essere ammesso al corso di Coverciano, è di fatto è affidata a Marcello Chezzi, una vita a Castelfranco e l’anno scorso a Savona, in D. Il Carpi si schiererà a Foggia con il 4-1-4-1, Mokulu unica punta. Squalificato Mbaye, assente Poli (polpaccio). Pugliesi con la difesa a tre, terminale offensivo Gori, affiancato da Chiaretti e Cicerelli. 

I NUMERI DELLA SERIE BKT – Il torneo si chiamerà “BKT”, in onore del “title sponsor”, un’azienda con sede a Mumbai, specializzata in pneumatici dedicati a veicoli agricoli, edili ed industriali. Per il Carpi sarà la quinta partecipazione (tutte negli ultimi sei anni). Il record appartiene al Brescia (60 volte presente, 11 volte promosso in A). Si passa da 22 a 19 squadre, ma il regolamento è identico. Salgono in A le prime due della stagione regolare, per la terza promozione si passerà dai play-off, strutturati come un anno fa (sei squadre partecipanti, dalla sesta all’ottava).  Terza classificata direttamente promossa con quindici punti di vantaggio sulla quarta. Quattro retrocessioni, tre dirette e la quarta attraverso una doppia gara di play-out tra la quintultima e la quartultima, che si giocherà solo se la distanza tra le due squadre sia inferiore a cinque punti. Altrimenti va giù la quartultima. Ogni club può inserire in lista 18 calciatori nati prima del 31 dicembre 1994, mentre è illimitato il numero degli “under” (nati cioè dopo quella data).  Solo Cittadella, Cosenza e Spezia non sono mai state in A. Dieci tecnici su 19 sono nuovi.  Venturato, del Cittadella, è il più longevo sulla stessa panchina (quarta stagione di fila). Il Carpi troverà di fronte gli ex Vecchi (Venezia) e Pillon (Pescara), avvicendatisi alla guida dei biancorossi nel primo anno di serie B (2013/14).

COSI’ IN CAMPO (Foggia, stadio “Zaccheria”, domenica ore 21). 
FOGGIA (3-4-2-1): Bizzarri; Loiacono, Camporese, Tonucci; Zambelli, Busellato, Carraro, Kragl; Cicerelli, Chiaretti; Gori. All.: Grassadonia. 
CARPI (4-1-4-1): Colombi; Pachonik, Suagher, Pezzi, Frascatore; Sabbione; Jelenic, Pasciuti, Di Noia, Piu; Mokulu. All.: Bortolas-Chezzi
ARBITRO: Dionisi (Dei Giudici, Robilotta).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foggia-Carpi, probabili formazioni | Per i biancorossi è un battesimo di fuoco

ModenaToday è in caricamento