rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Sport

Lanciano Carpi, probabili formazioni | La capolista in anticipo al 'Biondi'

Venerdì di passione per i biancorossi in Abruzzo senza Mbakogu. Castori il grande ex della gara. Fischio di inizio alle 19

Altro giro, altra corsa per il Carpi. Nel mirino il titolo di campione di inverno. Ma il match di Lanciano dell’antipasto del venerdì (ore 19, stadio Biondi) tra la Virtus di casa e la capolista è di quelli aperti ad ogni soluzione. Le assenze, in primis: Mbakogu e Porcari, ma anche gli acciaccati Poli e Romagnoli sono pesanti, l’avversaria è di quelle dure a morire. Sarà interessante vedere a confronto due modi di stare in campo molto simili, a giudicare dai numeri. Poco possesso palla (Carpi sempre ultimo, Lanciano al 17° posto), poche palle giocate (idem Castori, frentani appena quattro posizioni più su), “allergia” alla cosiddetta “supremazia territoriale”, dove i biancorossi (terzultimi) precedono di un’inezia i rivali. Gli abruzzesi subiscono qualche gol in più, segnano meno, ma sono terzi per “pericolosità”, esibendo il solito Mammarella (43 assist, di cui 7 vincenti), e il suo sinistro fatato. Di contro l’ex Castori ha fin qui guidato una macchina quasi perfetta: miglior attacco (32 reti) e una difesa che dopo qualche sbandata iniziale ha incassato solo due reti su azione (peraltro ininfluenti) nelle ultime 10 gare. 
Tutto questo conta fino ad un certo punto nella gara che sarà un concentrato di agonismo, fisicità, aggressività, concentrazione, equilibrio, sapienza nei calci piazzati, veloci ribaltoni, e forse anche qualche bel gol.  Verticale è spettacolo. Castori aggiunge “Il Carpi non è solo corsa e pressing asfissiante, fattori fondamentali, per carità,  ma c’è molto di più. La squadra, infatti, gioca bene a calcio e lo ha dimostrato in tantissime occasioni. Cercheremo di farlo anche a Lanciano, questo è indubbio, pur col rispetto dovuto ad un’avversaria di qualità che ha le caratteristiche giuste per questo campionato”. 
Anche un duro come lui,  per la prima volta al “Biondi” da ex, si lascerà andare – solo per un attimo però – alla suggestione dei ricordi. In fondo è stato proprio il mister marchigiano a far sentire per primo alla città frentana  l’”odore” della serie B, oramai tredici anni fa.  

QUI CARPI - Squalificati Mbakogu e Porcari, fuori gioco Poli e Romagnoli, Castori recupera Pasciuti e rivoluziona giocoforza lo schieramento. Dovrebbero giocare  Mbaye e Inglese, con Concas al “Biondi” cerca il poker, avendo fatto gol a casa Lanciano sia con la maglia della Ternana (C1, 0-2 l’8 novembre 2009), lo scorso anno nel blitz (1-3) di Santo Stefano e nel 2-2 del maggio scorso al Cabassi  (quando fu pure espulso alla fine del match che escluse di fatto entrambe le squadre dai playoff). 

QUI LANCIANO – Fuori uso Paghera (braccio ingessato, rientrerà a febbraio), sarà Ba?inovi? il suo sostituto naturale nel cuore del centrocampo abruzzese. D’Aversa non fa drammi: “Non cambieremo, sono certo che Ba?inovi? dimostrerà tutto il suo valore”. Non svela il resto dello schieramento che presenterà contro il Carpi. “Sarà una partita molto intensa viste le caratteristiche delle due squadre. Ci serve una mentalità operaia senza valutare gli avversari a seconda del blasone o della posizione in classifica. Pronti a dare il massimo”. Ballottaggio in difesa tra Amenta e Ferrario (reduce dalla squalifica), e qualche dubbio in avanti dove Thiam (bestia nera del Carpi anche negli anni scorsi) potrebbe continuare da esterno, con Monachello riferimento centrale. Differenziato per Turchi e Pinato. Il tecnico della Virtus elogia il Carpi, e non potrebbe essere diversamente: “Manca qualcuno a loro? Di certo non staremo a pensarci troppo” – Poi aggiunge: “Quando è mancato Mbakogu, per esempio,  ha fatto molto bene Inglese con una tripletta” (in realtà col Cittadella i gol furono due, n.d.r.). Castori trasmette sempre il suo carattere alle squadre che dirige. Il Carpi è molto forte nelle due fasi, fa notizia il suo primo posto ma è assolutamente meritato. Il blocco dello scorso anno è stato rinforzato, in più ha  un tecnico molto bravo a sfruttare le caratteristiche dei singoli. Può arrivare in fondo”. 

I PRECEDENTI 
Uno solo in campionato, l’1-3 del 26 dicembre 2013, una delle più belle prestazioni della passata stagione. Dopo meno di due mesi l’osannato tecnico Vecchi fu però esonerato. Sic transit gloria mundi.  L’archivio registra un'altra gara nel primo turno di  Coppa, 2-1 per gli abruzzesi contro il Carpi di Sottili nel 2010. 

PROBABILI FORMAZIONI
VIRTUS LANCIANO  (4-3-3
): Nicolas; Aquilanti, Troest, Ferrario, Mammarella; Vastola, Ba?inovi? , Di Cecco; Piccolo, Monachello, Thiam. All.: Roberto D’Aversa. In panchina: Aridità, Amenta, Fioretti, De Vita, Conti, Nunzella, Grossi, Gatto L., Agazzi.    
CARPI (4-3-3): Gabriel;  Struna, Suagher, Gagliolo, Letizia; Lollo, Bianco, Mbaye; Concas, Inglese, Pasciuti. All.: Fabrizio Castori.  In panchina: Maurantonio, Nava, Sabbione, Mazzariol, Ricci, Gatto M., Embalo, De Silvestro, Di Gaudio.
Arbitro: Chiffi di Padova (Segna di Schio-Liberti di Pisa, IV° uff. Baldicchi).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lanciano Carpi, probabili formazioni | La capolista in anticipo al 'Biondi'

ModenaToday è in caricamento