menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Palermo Carpi, probabili formazioni | Biancorossi al Barbera, sfida impari ai super rosanero

Biancorossi a casa della capolista già promossa in serie A che non perde dalla gara di andata. Pillon: “Onoreremo il campionato sino alla fine, ci serve ancora un punto”. L’emozione di Di Gaudio che torna a casa contro i “suoi” colori. L’ex Mbakogu al centro dell’attacco

Con la testa sgombra, con la salvezza praticamente in tasca e senza “pruriti” di altro genere, il Carpi si è imbarcato questa mattina per Palermo. Domani ai biancorossi di Pillon è concessa una gita premio…in serie A, visto che i rosanero di casa hanno centrato il ritorno nella massima serie già da un paio di settimane e con largo anticipo.  Uno scenario stimolante, trentamila spettatori in festa e un’avversaria fortissima di fronte. I biancorossi, bruciate col Bari le residue (e piuttosto remote, per la verità) speranze di agganciare il treno play-off, sono alla ricerca del punticino della tranquillità, ma di fatto con nove punti di margine su Novara e Varese, che ancora debbono giocare lo scontro diretto, sono certi al cento per cento di giocare in B anche il prossimo anno. Un risultato eccellente per una matricola, che si è tolta diverse soddisfazioni. Domani Pesoli e compagni hanno l’ulteriore stimolo di non fare la fine del….tacchino per la festa dei rosanero. Pillon ci spera: “Abbiamo l’obbligo di onorare il campionato fino all’ultimo minuto dell’ultima giornata. Non sarà facile, ma proveremo a dar fastidio alla squadra più forte del torneo, come ampiamente dimostrato dalla classifica”.  Il Carpi è stato indigesto al Palermo già all’andata, ed è l’ultima squadra capace di  battere i siciliani, ormai un girone fa, al termine di un pomeriggio carico di veleni e  polemiche:  il rigore di Memushaj, l’inchino i Perinetti, le quattro espulsioni, le insinuazioni sull’arbitro, presunto ex dipendente di Zamparini.  Da allora in poi il Palermo ha innestato le marce alte, accelerando a più non posso verso l’immediato ritorno in serie A, dove era stato nei nove tornei precedenti. La squadra di Iachini non è affatto sazia, ha dimostrato anche nelle ultime gare, di non regalare niente a nessuno.  
Totò Di Gaudio l’osservato speciale, lui che nel capoluogo siciliano è nato e che ha parenti e amici divisi a metà domani sugli spalti del Barbera. Partito dalla Virtus Castelfranco, è esploso a Carpi ed ha dimostrato di essere all’altezza della serie B. Per lui, nato alla Vucciria, è la finale della Champions. Nel  Carpi ci potrebbe essere qualche novità rispetto allo sfortunato match perduto col Bari. Mbakogu (cresciuto nella Primavera del Palermo) prende il posto di Inglese. 

PROBABILI FORMAZIONI
PALERMO  (3-4-1-2): 
Ujkani; Munoz, Terzi, Andelkovic; Stevanovic, Bolzoni, Barreto, Lazaar; Vazquez; Belotti, Lafferty.
In panchina: Sorrentino, Vitiello, Milanovic, Daprelà, Maresca, Di Gennaro, Ngoyi, Troianiello, Dybala. All.: Iachini.
CARPI (4-3-3): Colombi; Letizia, Pesoli, Romagnoli, Gagliolo; Lollo, Porcari, Bianco; Concas, Mbakogu, Di Gaudio. In panchina:  Kovacsik, De Vitis, Ardemagni, Sgrigna, Sperotto, Legati, Acosty, Pasciuti, Inglese. All.: Pillon.
Arbitro:  Minelli di Varese (Zivelli-Zappatore, quarto ufficiale D’Angelo).

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Contagi, 98 casi nel modenese. Sei ricoveri e due decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento