rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Sport

Sassuolo Carpi, probabili formazioni | Un derby per la storia, ma anche per i punti

Di Francesco per confermarsi tra i grandi, Castori bis per la scossa. Grande fair play tra i due rivali: "Bravo tecnico, è una bravissima persona", dicono l'uno dell'altro. Fischio d'inizio alle 15 al Mapei Stadium

Un derby attesissimo, quello di domenica alle 15. Non solo per motivi “storici” e perché oppone due centri della provincia diversi dal capoluogo in un match di serie A che si gioca fuori dalla provincia stessa. E’ una gara di grande interesse tecnico. Dalla quale ci si aspettano anche delle risposte.  C’è attesa per vedere a che punto sia la crescita del Sassuolo che, pur imbattuto in casa, soffre avversari non di alta classifica. C’è curiosità per verificare la scossa in casa Carpi dopo il ritorno di Castori e l’allontanamento di Sannino. Un derby che torna in campionato dopo quasi sedici anni, in un contesto assai diverso e molto più prestigioso della vecchia C2 e del piccolo “Ricci”.  Il Sassuolo è quasi….una veterana della massima categoria. Il Carpi, che negli ultimi anni ne ha emulato le gesta, bruciando le tappe.  Mettendosi in pari già a fine settembre, esonerando il tecnico della promozione in A come fecero i neroverdi, e poi richiamandolo dopo cinque giornate. Andando oltre, ovvero ripensando all’intero progetto tecnico, con l’addio del ds Sogliano. Personaggi come Malesani e Sannino, zero punti il primo, quattro il secondo, hanno comunque arricchito la “gallery”, nel bene e soprattutto nel male. Acqua passata. Conta il campo, e con buona pace di chi, dalle metropoli, al solo declinare il nome delle squadre, viene preso dall’orticaria.  

QUI SASSUOLO -  Non ci saranno né Cannavaro, né Terranova. A far coppia con Acerbi in difesa riecco Ariaudo. Peluso e Sansone, squalifiicati ad Udine, regolarmente al loro posto. In attacco Falcinelli o Defrel per una maglia. Pronto anche il deb Pellegrini. 

QUI CARPI – Assente ancora Borriello (ridotta la squalifica da tre a due, rientra col Chievo dopo la sosta), Castori pensa ad infittire i ranghi, lasciando solo Lollo in appoggio all’unica punta Matos. Ritorno in gruppo per Iniguez, sempre out Mbakogu, Martinho, Fedele e Spolli. 

DI FRANCESCO: “Preparata al meglio, come tutte le altre, ma la giocheremo con lo spirito che merita un derby, sapendo dell’importanza che ha una gara del genere per i tifosi. Il Carpi è una squadra combattiva, fisica, e qualche problemino con la categoria l’hanno avuto come successe a noi. Ma potranno senz’altro rifarsi, ne hanno la possibilità. A Castori ed al Carpi auguro il meglio, anche se dalla gara successiva…Parliamo di un ottimo tecnico e di una persona perbene. Gli esoneri fanno parte della vita professionale di un allenatore, certo è che quando sento parlare di progetti di qua e di là, un po’ mi viene da sorridere.  Ho detto ai miei che dovremo far leva solo sulle nostro modo di giocare, al di là dell’avversaria, pur motivatissima. Mai rinunciare alla nostra identità di gioco”.   

CASTORI: “Ringrazio la tifoseria e la città di Carpi per la commovente accoglienza che mi ha riservato. Sono felice di essere di nuovo qui e voglio lasciarmi alle spalle il passato, dobbiamo tutti guardare avanti, a cominciare dalla partita col Sassuolo. Dobbiamo rincorrere le avversarie in classifica: ho detto ai ragazzi che dobbiamo fare come Valentino (Rossi, ndr). E’ vero che parte ultimo e può cadere, ma può anche farcela. Di Francesco? E’ un allenatore bravissimo, ha fatto un percorso importante con il Sassuolo, la cui crescita ha la sua firma. E’ anche una persona perbene, un ragazzo che merita il successo che ha”. Guardiamo la realtà: siamo ultimi in classifica, ma dobbiamo avere un atteggiamento positivo e fiducioso”. Il Sassuolo è una squadra collaudata, che da anni gioca insieme e quindi ha dei meccanismi ben oliati che permettono di fare un gioco ben congegnato. Magnanelli ne è uno degli interpreti più importanti, un pilastro e la mente della squadra, ma anche negli altri reparti hanno calciatori importanti”.
“Noi dobbiamo essere un Carpi che va a manetta e che, proprio come in moto, stacca per ultimo. Cercheremo di fare la nostra partita come sempre. Dovremo essere aggressivi, correre e fare pressing per sopperire alla mancanza di qualità rispetto all’avversario. Non voglio che la squadra abbia timori reverenziali, dobbiamo attaccare ed aggredire il Sassuolo”.
“Ognuno migliora attraverso l’esperienza. Gli errori devono essere fatti affinché siano corretti. Non sono un tipo che si piange addosso. Non credo di essere arrivato, perché bisogna sempre migliorare e crescere sotto il profilo dell’apprendimento. Ragiono in prospettiva, quindi analizzo e traggo spunto dalle esperienze. Soprattutto da quelle negative che mettono in evidenza i punti da affinare. Riparto con questo principio di umiltà, che mi ha sempre accompagnato e fa parte del mio bagaglio”.

I PRECEDENTI:  Mai le due squadre si sono affrontate in una categoria superiore alla C2. Tra i professionisti solo due i precedenti in casa del Sassuolo. Una vittoria a testa. Il Carpi  vince 1-2 il 5 febbraio 1989, perde 2-0 il 6 febbraio 2000. Il resto si perde nella D sin dalla fine degli anni Cinquanta, od anche nei tornei regionali.  
CURIOSITA’:  Nella stagione 2011/12 il Carpi (Prima Divisione) e il Sassuolo (serie B ) disputavano le loro gare casalinghe a Reggio Emilia ed a Modena, esattamente alla rovescia di quanto accade oggi. Di Francesco non ha mai sfidato il Carpi, mentre Castori sette anni fa era il tecnico della Salernitana che vinse 1-0 sul Sassuolo debuttante in B. 
GLI EX: Marrone e Cofie (Carpi)
Quote: 1, 72; 3,60; 5,25. 

PROBABILI FORMAZIONI
SASSUOLO (4-3-3
): Consigli; Vrsaljiko, Ariaudo, Acerbi, Peluso; Missiroli, Magnanelli, Pellegrini; Berardi, Falcinelli, Sansone. A disposizione: Pegolo, Pomini; Gazzola, Fontanesi, Laribi, Biondini, Politano, Longhi, Floccari, Floro Flores, Defrel. All.: Di Francesco. 
CARPI (4-4-1-1): Benussi; Zaccardo, Romagnoli, Gagliolo, Gabriel Silva; Letizia, Marrone, Bianco, Di Gaudio; Lollo; Matos.  A disposizione: Brkic, Belec, Wallace, Bubnijc, Pasciuti, Lazzari, Gino, Cofie, Wilczek, Lasagna.  All.: Castori.  
ARBITRO: Valeri di Roma (assistenti Carbone e La Rocca, quarto uomo Lo Cicero; arbitri di porta Gavillucci e Serra).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sassuolo Carpi, probabili formazioni | Un derby per la storia, ma anche per i punti

ModenaToday è in caricamento