Campionati Europei di Downhill, sul Cimone vincono Italia e Francia

Italia e Francia regine del downhill europeo. È il verdetto dei Campionati Europei di Sestola, conclusi da poco più di un’ora, che hanno assegnato i titoli continentali 2017 per questa spettacolare quanto spericolata disciplina della mountain bike

La bellissima domenica di sole dell’Appennino Modenese ha fatto da scenario a una gara intensa e combattuta, dove si sono confrontati 252 atleti provenienti da 19 nazioni. Ma sono Italia e Francia ad aver giocato un ruolo da assolute protagoniste, conquistando la quasi totalità dei podi a disposizione nelle gare Open.

Il tricolore sventola alto in campo femminile, con la straordinaria vittoria di Eleonora Farina, che conquista il titolo di Campionessa Europea di Downhill. Una bellissima gara quella della biker trentina, che si è imposta sulle avversarie con il tempo di 2’47.340. Per Eleonora un risultato che conferma il grande periodo di forma che sta vivendo, iniziato con la vittoria della prima tappa del Circuito Nazionale Gravitalia a Pian del Poggio. Dietro di lei la compagna di squadra Alia Marcellini e terza la francese campionessa europea uscente Marine Cabirou. Tra le Junior Woman arriva la prima vittoria internazionale dell’italiana Beatrice Migliorini: atleta torinese classe 1999, alla sua prima grande partecipazione ad un evento di così alto livello internazionale, Beatrice non ha deluso le aspettative del CT della Nazionale Italiana Roberto Vernassa e con il tempo di 3’04.706 si è aggiudicata il suo primo titolo europeo, dopo aver vinto il titolo italiano sia nel 2015 sia nel 2016. Secondo e terzo posto per la Francia, con le atlete Mèlanie Chappaz e Flora Lesoin.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma è in campo maschile che la Francia domina nettamente, vincendo sia nella categoria Junior che nell’Elite. A trionfare tra i big è il favorito della vigilia Florent Payet, terzo classificato ai Campionati Mondiali in Val di Sole nel 2016 e oggi sul tetto d’Europa dopo una prestazione al cardiopalma sia nelle qualifiche di ieri che nella competizione di oggi. Sono infatti pochi decimi di secondo a distanziarlo dal campione europeo uscente, il polacco Slawomir Lukasik, e dalla promessa italiana del downhill Loris Revelli, classe 1997 e ligure doc, già Campione Europeo Junior nel 2015 a Wisla. Anche il podio Junior vede bandiera francese sventolare sul gradino più alto grazie alla prestazione di Sylvain Cougoureux, classe 1999 della Rhone-Alpes, che dopo l’ottima prestazione al Mondiale della Val di Sole, a Sestola ha confermato il suo grande talento. Dietro di lui, spiccano le prestazioni di due italiani: il veneto Giacomo Masiero e il piemontese Andrea Bianciotto. Per Masiero un risultato straordinario, recuperando ben 4 posizioni dopo il sesto tempo delle qualifiche di ieri. Bianciotto invece perde rispetto alle qualifiche una posizione, ma si conferma uno degli atleti da battere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo amore per Nicoletta Mantovani, la vedova Pavarotti sposa a settembre

  • Coronavirus, 39 nuovi casi positivi in regione: 10 sono a Modena

  • Incidente in via Pancaldi, non ce l'ha fatta lo scooterista di 55 anni

  • Coronavirus, 69 nuovi casi in regione. La metà tra Bologna e Reggio Emilia

  • Coronavirus. Tampone obbligatorio per chi rientra da Spagna, Grecia, Croazia e Malta

  • Positivi di nuovo in crescita, l'Ausl si prepara all'inverno e ammonisce: "Rispettate le regole"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento