Addio al volley rosa, finisce l'avventura societaria della Liu Jo Nordmeccanica

Brutto colpo per lo sport modense, dopo che la famiglia Cerciello ha annunciato che non iscriverà la squadra al prossimo campionato. Amarezza anche in Comune

Brutto colpo per la pallavolo modenese. L’annuncio ufficiale arriva al termine di una riunione tenutasi a Piacenza, in un comunicato firmato dal presidente onorario Antonio Cerciello, dal presidente Vincenzo Cerciello e dal main sponsor Marco Marchi: la Liu Jo Nordmeccanica non si iscriverà al prossimo campionato di Serie A femminile.

La dicitura ufficiale della nota riporta il nome River volley, perché il titolo sportivo è ancora in capo alla storica squadra di Rivergaro, ma la sostanza non cambia: la famiglia Cerciello lascia la pallavolo femminile, almeno nella città della Ghirlandina. “Le motivazioni di questa rinuncia sono prettamente personali - recita il comunicato, a cui fanno seguito i ringraziamenti di rito alle autorità di Modena e allo staff - per la scelta di entrambi i main sponsor di dedicarsi alle proprie attività”.

L’annuncio non arriva come un fulmine a ciel sereno, visto che nelle ultime settimane qualcosa era già trapelato, ma è comunque una grande sorpresa nell’ambiente della pallavolo italiana.

L’annuncio di Nordmeccanica “ci ha lasciati sorpresi e dispiaciuti” commenta l’assessore allo Sport del Comune di Modena Giulio Guerzoni sottolineando, però, che “pur non sapendo se vi è spazio per dei ripensamenti da parte della famiglia Cerciello, nel caso, gli ho personalmente ribadito la nostra più ampia disponibilità in virtù degli ottimi rapporti instaurati in questi anni. L’auspicio è che non finisca così l’esperienza del volley femminile in città”.

Dal punto di vista sportivo, spiega Guerzoni “è evidente che siamo estremamente dispiaciuti per questa decisione di Nordmeccanica. E' infatti assolutamente legittimo che un soggetto industriale o una famiglia cambi idea in merito all'utilizzo delle proprie disponibilità economiche, ma siamo comunque rimasti molto sorpresi per due motivi: da un lato non vi erano stati segnali precedenti della volontà di disimpegnarsi e dall'altro Nordemeccanica aveva pubblicamente annunciato due anni fa un progetto sportivo triennale con lo sponsor Liu-Jo, comprensivo quindi della stagione sportiva 2018-19”.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per l’assessore Modena “è il miglior luogo d'Italia e tra i primissimi in Europa e al mondo dove sviluppare progetti sportivi legati al volley, quindi, come hanno dichiarato il presidente Cerciello, la volontà di smettere con lo sport sta a monte e non certo nel rapporto con il territorio. La stessa riflessione vale anche sul Pala Panini, tempio del volley e un impianto sportivo su cui il Comune investe e che è stato riempito dagli appassionati modenesi fino all'ultimo posto per la finale scudetto femminile della scorsa stagione sportiva”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come eliminare il grasso in eccesso? Gli specialisti di Modena usano... il freddo!

  • Temporali. Ancora grandine e vento forte, crollati diversi alberi

  • Covid, 6 casi nel modenese. Un nuovo ingresso in terapia subintensiva

  • Incidente in via Pancaldi, non ce l'ha fatta lo scooterista di 55 anni

  • Covid, famiglie e imprese dovranno segnalare i rientri dall'estero. Poi quarantena in hotel

  • Contagio Trovati 15 nuovi casi nel modenese: erano già quasi tutti in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento