rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Sport Piazza Grande

I ragazzi di Modena diventano All Blacks per un giorno con Jonah Lomu

Il celebre rugbista Neozelandese è arrivato anche a Modena per promuovere l'iniziativa "Friends For Japan". Il campionissimo della palla ovale è rimasto affascinato dalle sale del Municipio: "Questo palazzo è più antico della Nuova Zelanda"

Jonah Lomu, la celebre ala destra degli All Blacks, è arrivato in città quasta mattina per promuovere l’iniziativa “Friends For Japan” che avrà il suo culmine nella partita Italia vs Giappone in programma il 13 agosto a Cesena allo stadio “Dino Manuzzi”. Il giocatore ha avuto in mattinata un incontro col Sindaco e l’Assessore allo Sport a Palazzo Comunale dove è rimasto impressionato dagli affreschi e ha voluto girare per tutte le sale facendosi spiegare a che età risalisse la creazione e ha ironizzato dicendo: “Questo palazzo è più antico della Nuova Zelanda”.

Il Sindaco Giorgio Pighi ha parlato al suo ospite del Rugby a Modena, del nuovo impianto sportivo e del legame della città con il suo sport. Lomu ha dichiarato di essere molto contento di essere in Italia e in particolare a Modena e ha ringraziato per essere stato accolto in modo così caloroso. Dopo l’incontro, Lomu si è recato nel campo da Rugby del Donelli dove si è divertito a giocare coi ragazzi under 14 che inizialmente, presi dall’emozione, erano restii a passargli la palla ovale, ma una volta presa confidenza si sono fatti placcare e hanno giocato con la star come se fosse un loro compagno. Al termine della partita Jonah Lomu si è mostrato disponibile a firmare autografi e fare foto con chiunque lo desiderasse.

Prima ancora di incontrare le istituzioni, Lomu è stato accolto dal presidente del Donelli Modena Rugby Almer Berselli. Non appena ha messo piede in cittàsi è recato presso la sede dell’Allinsport alle 9,15, nella centralissima via Carlo Sigonio, al civico 50, per calarsi in una speciale monoposto che Jonathan Giacobazzi, insieme al socio, il sudafricano Anton Stipinovich, ex ingegnere elettronico di McLaren e Ferrari, hanno approntato al fine di far provare le emozioni della Formula 1 all’interno di uno dei più sofisticati simulatori al mondo per l’occasione modificato nell’abitacolo vista la mole del pilota. Il “driver” Lomu ha percorso le piste di Monza e Montecarlo con ottimi risultati.

Jonah Lomu a Modena

La visita alla nostra città è terminata ai tavoli del ristorante Puro, dove il campione neozalendese e la famiglia hanno assaggiato i piatti preparati da Susanna e Lorenzo. Il presidente del Donelli Modena Rugby ha poi donato a Lomu una maglia della compagine modenese con il nome della leggenda della palla ovale. “La presenza di Jonah Lomu a Modena è un onore – ha confidato un commosso Berselli - è uno dei giocatori di rugby più grandi di tutti i tempi ed ha saputo superare ostacoli ben più grandi, quelli della malattia, Modena lo ha accolto e lui ha risposto con un’umiltà ed una disponibilità unica”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I ragazzi di Modena diventano All Blacks per un giorno con Jonah Lomu

ModenaToday è in caricamento