menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sassuolo Modena 0 - 0 | Neroverdi con la testa, gialloblù col cuore

Il pareggio a reti inviolate non soddisfa del tutto nessuno, ma non scontenta neanche. Al 'Braglia' lo spettacolo è dei migliori sia in campo che sugli spalti, dove la Curva Sud ha continuato a festeggiare il centenario

Finisce a reti inviolate il derby più combattuto e sentito della storia tra Sassuolo e Modena. Bergodi ha cercato di sorprendere Pea con un 4-4-2 che lasciasse poco spazio sulle fasce, mentre il Sassuolo sembrava conoscere già questo segreto ed è riuscito a partire alla grande dimostrando grande solidità nel corso di tutta la gara. Una menzione particolare va fatta per la cornice che, per l'occasione, è stata strepitosa, soprattutto la Curva Sud, con striscioni e bandierine del centenario.

IL MATCH - Brividi sotto alla Montagnani dopo appena 2' di gara: a metà campo Signori perde palla scivolando e parte il contropiede neroverde con Consolini che consegna il pallone a Marchi sulla destra, l'attaccante crossa per Boakye che spara alto ma di poco. Il Modena cerca di faare la partita ma al 5' Bianchi può tirare una punizione dai 25 metri che Caglioni para con la punta delle dita. Si gioca con convinzione e tanta carica, spinti dalle due tifoserie. Al 9' Di Gennaro trova il primo tiro in porta per i canarini, ma Pomini para senza problemi. Il Modena sente di non riuscire a sbloccare subito il risultato e comincia a sentire forse troppa pressione, così perde tante palle a centrocampo che diventano pericolosissime tra cui una che Cofie decide di provare a trasformare dalla distanza, ma finisce alta sulla traversa. Inizia a perdere completamente la testa il Modena e prima ancora della mezzora Perna deve uscire dal campo. L'occasione più limpida però arriva al 30' ed è nei piedi di Ciaramitaro, che dopo una bella azione corale spreca tirando addosso a Pomini da pochi passi e si dispera. Ci prova allora Ardemagni che ritrova sicurezza dopo un inizio incerto: Milani crossa sul secondo palo e il milanese prova a insaccare di testa. Ora i gialloblù si fanno pericolosi e nonostante il possesso palla del Sassuolo, in attacco è più convincente il Modena. Nei primi secondi della ripresa, sotto i fumogeni della Montagnani, Ardemagni segna e manda in delirio i tifosi, ma l'arbitro annulla per fallo di mano, subito dopo si ritrova solo davanti alla porta e tira incredibilmente fuori. La partita si accende, è un derby vero, ma non si sblocca; si sbaglia da una parte e dall'altra, si lotta con cattiveria, ma non si sblocca. Sansone, Nardini, Marchi, tutti hanno occasioni più o meno importanti, nessuno riesce a incidere e nel finale si comincia forse a sentire anche la stanchezza di una gara agguerrita e stressante dal punto di vista fisico e nervoso.

SASSUOLO (3-5-2): Pomini; Marzorati, Bianco, Terranova; Consolini, Missiroli (55' Sansone), Cofie, Bianchi, Longhi (80' Magnanelli); Boakye (55' Troianiello), Marchi. A disp.: Bassi, Piccioni, Masucci, Bruno. All.: Pea
MODENA (4-4-2): Caglioni; Perticone (72' Bassoli), Perna (22' Carini), Diagouraga, Milani; Nardini, Dalla Bona, Ciaramitaro, Signori (69' De Vitis); Ardemagni, Di Gennaro. A disp.: Guardalben, Petre, Cellini, Stanco. All.: Bergodi

ARBITRO: sig. Di Bello di Brindisi
NOTE: ammoniti Carini, Ardemagni, Terranova, Diagouraga, Dalla Bona, Ciaramitaro. Un minuto di recupero nel primo tempo; 3' nel secondo tempo.

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Contagi, 98 casi nel modenese. Sei ricoveri e due decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento