rotate-mobile
Sport Sassuolo / Via Regina Pacis, 116

Calcio, Sassuolo: Paolo Bianco non si sente penalizzato per l'età

E' tornato in campo contro l'Empoli dopo mesi di infortunio. Il difensore centrale neroverde, Paolo Bianco, non vede l'ora di recuperare al massimo. "Il Grosseto? Forte ma è difficile giocare contro questo Sassuolo"

E' tornato in campo nel finale della partita di sabato ad Empoli dopo mesi di assenza per infortunio. Il difensore neroverde Paolo Bianco parla delle sue prime impressioni dopo il ritorno. "Tornare in campo ha un sapore particolare - ha spiegato -, non vedevo l'ora di poter ricominciare. Ora devo solo cercare di stare sempre bene e continuare così. Per ora non sono al massimo ma recupererò, così, insieme a Noselli, potrò dare ai compagni la possibilità di rifiatare". Bianco, uno dei pochi sopravvissuti alle rivoluzioni estive della squadra, fa il punto sulle differenze del Sassuolo del 2010/2011 e quello di oggi. "Siamo una squadra completamente diversa - ha detto il difensore centrale -, soprattutto come mentalità. L'anno scorso è andata male ma quest'anno siamo solidi e duri da battere. In questa rosa di giovani io non mi sento penalizzato per l'età, guardate Piccioni: sta giocando benissimo dall'inizio del campionato".


Da uomo che fino ad ora è stato quasi sempre solo a guardare e ha potuto osservare bene la propria squadra, Bianco non ha molti dubbi sulla partita col Grosseto: "I risultati ci stanno dando ragione. Il Grosseto è sicuramente una squadra che sta bene e ha una buona rosa, soprattutto in attacco è molto pericoloso con Sforzini e Caridi, ma quest'anno affrontare il Sassuolo è molto difficile. Gli arbitri purtroppo possono sbagliare - conclude il neroverde -, l'importante è che non facciano troppi danni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, Sassuolo: Paolo Bianco non si sente penalizzato per l'età

ModenaToday è in caricamento