rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Sport

Sassuolo, Pomini: "Contro il Verona una partita quasi decisiva"

Non si deciderà di fatto nulla giovedì sera nella partita tra Sassuolo e Verona perché poi ne mancheranno ancora otto, ma la gara è la più importante del campionato e un esito positivo per il Sassuolo potrebbe quasi chiudere i giochi

Il rischio, dopo il pareggio casalingo contro la Ternana, il secondo consecutivo, era che i neroverdi entrassero in una sorta di crisi da mancanza prolungata dei tre punti, invece il fatto di aver trovato una buona prestazione ha caricato i ragazzi di mister Di Francesco: "Siamo molto carichi perché la prestazione contro la Ternana è stata positiva - ha spiegato Alberto Pomini -, se giocassimo dieci partite così ne vinceremmo nove. Questo deve essere uno stimolo perché contro Cittadella e Juve Stabia non siamo stati brillanti: paradossalmente nella partita in cui abbiamo creato di più non siamo riusciti a segnare".

Gli stimoli comunque non mancheranno giovedì sera, perché oltre alla grande affluenza prevista da Verona, anche i tifosi neroverdi faranno la loro parte occupando la Curva Montagnani per incitare la propria squadra: "Era ora - ha commentato il portierone, che la curva potrà godersela prima alle spalle, poi di fronte -: stiamo facendo un campionato straordinario, mancano nove partite e l'obiettivo lo abbiamo bene in testa. Giovedì sarà un ostacolo difficilissimo che però alle 11 di sera ci dirà qualcosa e avremo di sicuro le idee più chiare". Per Alberto Pomini sarà una partita un po' diversa, date le sue origini veronesi: "Ormai è più lunga la mia militanza a Sassuolo che a Verona - sorride il portiere -, certamente ci sarà un po' di emozione in più, non si può negare, ma la voglia di vincere è tanta e la voglia di riprendere il cammino per raggiungere l'obiettivo è altrettanta".

La partita contro il Verona, uno scontro "direttissimo", potrebbe dare un primo verdetto al campionato: "Daremo il massimo e siamo convinti di poter far bene e di portare a casa un risultato positivo. Noi sappiamo cosa ci manca per raggiungere quell'obiettivo - ha detto la bandiera neroverde -, quindi dobbiamo guardare solo noi stessi perché essendo là davanti siamo padroni del nostro destino. Se noi continuiamo a fare bene nessuno può venirci a prendere, quindi dobbiamo giocare con entusiasmo sapendo che la partita con la Ternana ci ha fattto ritrovare la fiducia che avevamo perso nelle ultime due gare in cui non abbiamo giocato benissimo. Una partita del genere non è decisiva al 100% ma è molto, molto importante. Dopo ne mancano altre otto, ma mantenere inalterato il distacco sarebbe un grande vantaggio a questo punto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sassuolo, Pomini: "Contro il Verona una partita quasi decisiva"

ModenaToday è in caricamento