rotate-mobile
Sport San Faustino / Via Alfonso Piazza

Secondo giorno dei Master d'atletica, Sara Simeoni ospite d'onore

Ancora medaglie per gli atleti modenesi impiegati sul campo de La Fratellanza. Oro nei 3000 siepi per il pavullese Alessandro Bianchi. Bis di Rossella Zanni anche nel salto in lungo

Seconda giornata di gare al campo comunale di atletica leggera di Modena, che ha accolto la seconda giornata dei Campionati Italiani Master con tanti titoli italiani assegnati. Una giornata dal clima ideale e la magia del campo di Modena hanno fatto cadere parecchi record italiani soprattutto nelle gare di velocità dove gli atleti hanno apprezzato la velocità della pista. Sara Simeoni è stata la sorpresa della giornata. Arrivata in mattinata a Modena, si è resa disponibile per premiazioni ed interviste. Al termine della giornata ha ringraziato il presidente Ansaloni per l’ospitalità affermando che una organizzazione come quella vista qui è raro vederla in giro per l’Italia.

Da Pavullo nel Frignano arriva la medaglia d’oro che Alessandro Bianchi ha vinto nei 3000siepi. L’atleta della Fratellanza 1874 non ha deluso le aspettative che lo davano per favorito, terminando la gara con amplio vantaggio sui concorrenti della categoria M40. Bianchi ha terminato la prova col tempo di 10’26″22 riuscendo a far suo il titolo di campione italiano.

Il lancio del disco ha regalato tre metalli preziosi agi atleti della Fratellanza 1874 in gara. Ugo Coppi è quello che ha lanciato di più, scagliando l’attrezzo a 44.13, lui che in stagione era già arrivato a 46.10. Per il carpigiano medaglia d’argento nella categoria M60 dietro un inarrivabile Giovanni Rastelli con 48.19. Nella stessa gara è salito sul podio anche il compagno di squadra Tarcisio Venturi che all’ultimo lancio ha ottenuto la misura di 38.07 andando vicino al personale di 38.52. Medaglia di bronzo invece per Paolo Morandi, il più veterano della Fratellanza che nonostante gli ultimi mesi di poco allenamento causa uno stop forzato, è rientrato in grande forma sfiorando la fettuccia dei 30 metri lanciando a 29.62.
 
Ben cinque atleti della Fratellanza 1874 si sono misurati nei 1500 con il miglior piazzamento che è arrivato da Raffaele Mungo capace di correre ni 4’55″80 nei 1500 categoria M55 che gli è valso il sesto posto. Il più veloce in assoluto invece è stato Gian Carlo Bonfiglioli che ha corso tra gli M40 in 4’34″85, concludendo al nono posto. Buone poi le prestazioni di Vittorio Ottoni, ottavo tra gli M55 col tempo di 5’09″91, e di Romano Pierli, ottavo tra gli M60 con 5’26″29; infine 14° Emilio Veroni con 4’47″90.

Uno dei momenti speciali della giornata è stato il ricordo a Francesco Bastiglia, uno dei padri del gruppo master della Fratellanza 1874 che ha lasciato un vuoto con la sua scomparsa nel 2013. La società a voluto ricordarlo premiando il vincitore della categoria M60 della gara dei 400 (Luigi Guidetti), la gara a cui Francesco avrebbe gareggiato, ed hanno presenziato alla cerimonia la moglie Mirella ed i figli Lisa, Alessandro, Alberto e Gian Francesco.

Dopo la vittoria negli ostacoli, Rossella Zanni si è confermata campionessa italiana anche nel salto in lungo F50, grazie alla misura di 4.55, sia nel salto in alto con la prestazione di 1.42. Emozionante poi la premiazione della gara di salto in alto, dove a congratularsi con la Zanni ci ha pensato “l’atleta del secolo” Sara Simeoni giunta a Modena per un saluto ad amici.
 
Da Sassuolo arriva il titolo italiano di Franco Maffei (Olimpia Amatori Rimini) che in volata è riuscito a resistere all’attacco degli avversari concludendo con 4’41″16, facendo suo il titolo di campione italiano della categoria M55.Nei 1500 invece bella prestazione con primato personale per Enrico Accorsi capace di correre la distanza in 4’25″07, nono tra gli M35.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Secondo giorno dei Master d'atletica, Sara Simeoni ospite d'onore

ModenaToday è in caricamento