rotate-mobile
Sport Fanano

Sulle piste del Cimone arriva la settimana dello sci paralimpico

Da domenica 28 febbraio i corsi per ragazzi disabili, tra piste e Palaghiaccio di Fanano, dove sono attesi oltre 50 giovani atleti

Le piste del comprensorio del Cimone ospiteranno da domenica 28 febbraio a domenica 6 marzo la diciottesima edizione della Settimana di avviamento agli sport invernali per ragazzi disabili. L'iniziativa è promossa dallo Sci club paralimpic Fanano di Modena, in collaborazione con  il Comitato italiano paralimpico e la Fisip (Federazione italiana sport invernali paralimpici). 

Le attività relative allo sci alpino (discesa, slalom per non vedenti e amputati, monoscì per amputati arti inferiori), allo sci nordico (sci di fondo per non vedenti e slittino per amputati) e lo snowboard si svolgeranno tutte le mattine sulle piste del Cimoncino e Passo del Lupo; il pattinaggio e l'hockey su ghiaccio si svolgeranno al Palaghiaccio di Fanano. I ragazzi coinvolti, di età superiore ai sei anni, saranno oltre 50 provenienti da tutta Italia.

Come ricorda Stefano Muzzarelli, sindaco di Fanano, «l'appuntamento è diventato ormai una bella tradizione per il comprensorio del Cimone e siamo veramente felici di ospitare anche quest'anno una iniziativa che rappresenta un momento ed un'occasione di crescita e divertimento per tanti ragazzi disabili e per le loro famiglie». Scopo del progetto - sottolinea Teresa Vittoria Padovan, presidente dello Sci club paralimpic Fanano - «è dare l’opportunità ai ragazzi di aumentare la propria autostima avvicinandosi a uno sport e alle famiglia di stabilire nuovi rapporti con persone che vivono  quotidianamente problemi simili. Attraverso lo sport, infatti, i ragazzi possono trovare stimoli di aggregazione e crescita personale sotto la guida di persone e tecnici altamente qualificati». 

La Settimana, infatti, funziona come un vero e proprio corso di avviamento allo sport, con maestri di sci delle diverse Scuole di Sci del Comprensorio del Cimone abilitati all'handicap e con guide in possesso di specifico brevetto rilasciato dal Comitato italiano paralimpico o dalla Fisip di cui alcuni appartenenti a Corpo forestale dello Stato, Carabinieri e Guardia di finanza.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sulle piste del Cimone arriva la settimana dello sci paralimpico

ModenaToday è in caricamento