Sport per non vedenti. A Formigine con l’atleta Cassioli per l’inclusione e il benessere

Lo sport come inclusione anche grazie all’atleta, Daniele Cassioli pluripremiato campione di sci nautico, cieco dalla nascita. Un progetto che lavora affinché i bambini non vedenti possano fare attività sportiva

Nei prossimi mesi, Formigine aggiungerà un altro traguardo nel percorso, già ricco di tappe raggiunte, che vede la città costantemente impegnata in progetti che realizzano lo sport come inclusione, salute e benessere.

Il Vicesindaco e Assessore allo Sport, Paolo Zarzana, ha incontrato Daniele Cassioli, pluripremiato campione di sci nautico, cieco dalla nascita, la cui Associazione Sportiva Dilettantistica senza fini di lucro (Real Eyes Sport) lavora affinché i bambini non vedenti o ipovedenti possano fare attività sportiva indipendentemente dalla loro condizione.

Un nuovo progetto di inclusione

Da quest’incontro è nato dunque il progetto che vedrà istruttori professionisti attivi all’interno di associazioni locali per trasmettere valori importanti come la fiducia nell’altro, l’assenza di pregiudizio, la determinazione nel raggiungere gli obiettivi, la forza di superare gli ostacoli e la capacità di entrare in contatto reale con se stessi. Daniele Cassioli parteciperà, in ottobre, alla rassegna “Gente di Sport”.

Ricordiamo che “Nuoto&Simpatia”, gara di nuoto ad invito per atleti disabili del Comitato Paralimpico Italiano (categoria DIR-a e DIR-p), organizzata dall'Associazione Sportiva Handicap Modena (A.S.H.A.M.) conta già 12 edizioni (la tredicesima è purtroppo saltata a causa dell’emergenza epidemiologica).

La Nazionale Calcio Amputati regolarmente si allena a Formigine, incontra gli alunni delle scuole e il torneo di calcio a 5 “Formigine in campo” ha raggiunto la quinta edizione (anche per questo evento quest’anno c’è stato uno stop causa Covid). Si tratta di un appuntamento all’insegna dello sport integrato, che ha come ospiti gli atleti della Scuola Calcio FISPES (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali), che giocano con i giovani delle associazioni di calcio formiginesi. Torneo pluriquinquennale anche per  “Iocidodibagher”: pallavolo con e per i ragazzi dei centri di salute mentale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Coronavirus, 2.533 nuovi positivi in regione. A Modena un nuovo picco

  • Carpi, presentata istanza di fallimento per la Arbos

  • Coronavirus, curva in flessione per la prima volta. Modena ancora al vertice

  • Contagio a Modena, 573 nuovi casi e 7 decessi. Ricoveri stabili

Torna su
ModenaToday è in caricamento