rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Sport San Faustino / Via Alfonso Piazza, 76

Trofeo Liberazione: buona la prima per gli atleti della Fratellanza

Esordio ufficiale dell'atletica "estiva". Sul podio: Purboo, Modena, De Berti, Drusiani e Iori

Con il 40° trofeo Liberazione ha preso il via la stagione outdoor 2018 con oltre 1.000 atleti che hanno letteralmente invaso il campo di atletica di Modena per una edizione dai numeri record. Per i colori modenesi in gara è mancata solo la vittoria, ma tanti atleti si sono messi in luce con risultati di rilievo per essere l’esordio stagionale.

Alto: argento per Purboo, bronzo per Modena. Nel salto in alto atteso nella pedana di casa Kelvin Purboo che dopo aver superato al terzo tentativo 2.05 ha infilato al primo salto 2.08. Peccato che al primo tentativo a 2.14 l’asticella sia dondolata e poi caduta di un soffio, per una misura che avrebbe potuto portare Kelvin al successo andato ad Eugenio Rossi con 2.14. In pedana anche Giovanni Mailli, settimo con 1,90. Terzo posto invece per Sara Modena salita a 1,73 alla prima prova per poi fallire i tre tentativi a 1,75 che avrebbero potuto valere la vittoria.

Velocisti: 100 e 400 metri da applausi. Segno positivo per i quattrocentisti con Michele De Berti che ha sfiorato il personale correndo in 48.67 il terzo tempo di gara mentre Luca Calvano è sceso in 49.45 ottenendo il sesto posto. Molto bene anche Lorenzo Lamazzi che ha corso in 49.96 mentre al femminile bell’esordio di Elena Pradelli che ha corso molto vicino al personale con il tempo finale di 57.46

Ottimo esordio per i velocisti della Fratellanza, alcuni scesi al personale altri andati non lontano dal proprio limite, risultati di buon auspicio per la stagione. Nei 100 metri donne terzo posto per Eleonora Iori che ha da subito siglato un tempo al di sotto dei dodici secondi correndo in 11.97. Al seguito Laura Fattori 12.40, Leonice Germini 12.48 e le giovani Alessia Conciliano 12.57 e Irene Pini 12.62.

Nei 100 metri quarto posto di Freider Fornasari che ha eguagliato il primato personale di 10.73, non male come esordio stagionale.

Decimo posto molto vicino al personale anche Matteo Ansaloni che ha corso in 10.89 mentre ha migliorato il proprio record Jeremy Caiumi che ha corso in 11.07 così come personale per l’allievo Riccardo Valentini con 11.55.

Drusiani sul podio del peso. Terzo posto nella pedana del peso per Giacomo Drusiani che ha scagliato l’attrezzo a 14.41 .

Da segnalare il primato personale ottenuto da Anita Bonetti con il martello lanciato a 48,71 e quasi un metro e mezzo di miglioramento e l’argento di Lucy Omovbe nel peso allieve con il primato personale portato a 12,23. Nono posto nel disco allievi per Liam Anderlini che ha lanciato a 30,29.

Ostacoli e lungo. Nei 100 ostacoli donne, ottavo posto per Ramona Lazzerini che ha corso in 14.92. Decimo posto e primato personale per Alberto Baccolini che tra gli allievi ha corso i 110 ostacoli in 15.74 staccando il pass per gli italiani. Nel salto in lungo undicesima piazza per Rossella Mattioli atterrata a 5,16 mentre Bianca Mantovani è atterrata a 4,90.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trofeo Liberazione: buona la prima per gli atleti della Fratellanza

ModenaToday è in caricamento