Sport

E' tutto pronto per la Corrida di San Geminiano 2018

Il grande giorno è arrivato, sono attese migliaia di persone alla partenza in viale Berengario, tutto è pronto per la gara podistica competitiva e non più sentita della città

Tanta attesa per una gara da vivere a pieno. Mercoldì 31 gennaio dopo aver ritirato il pettorale al Pala Molza, oppure dopo aver effettuato l’iscrizione aggiungendosi ai 5000 atleti iscritti ad ora, ai partecipanti non resta che godersi il riscaldamento, nella zona warm-up del Parco Novisad, come sottolineato da un runners di Run With Us: "Quest’anno voglio curare al meglio il riscaldamento, tappa importante e fondamentale della gara, oltre che opportunità più unica che rara per vedere come preparano la gara i big dell’atletica."

Al via la Incerti: suo il record femminile

La gara prenderà il via alle 14,30 da viale Berengario e il consiglio di tutti i top-runners ai corridori amatoriali è di mantenere ben salda la concentrazione negli ultimi chilometri di gara dove gambe e testa iniziano a cedere il posto alla stanchezza, molto belle sono le parole di Anna Incerti, detentrice del record della manifestazione, per le nuove leve che saranno alla linea di partenza:" I giovani hanno grandi capacità e determinazione a volontà, a loro basta definire un obiettivo ed essere supportati da bravi dirigenti sportivi", possiamo dire che la Fratellanza 1874 ha ottimo materiale su cui investire.

I partecipanti alla gara

Come succede già da diversi anni troveremo sulla linea di partenza africani che daranno prestigio alla gara, come Haile Bekele, in campo maschile, vincitore del cross di Villa Lagarina e Ivyne Jeruto Lagat in campo femminile. A provare a tenere il ritmo  di questi campioni ci saranno i due pavullesi Alessandro Giacobazzi e Simone Colombini mentre tra le donne troveremo Anna Incerti e Francesca Bertoni, grandi nomi dell’atletica italiana, ma in ripresa da periodi di stop. La detentrice del record femminile della manifestazione di 42’28”, siglato nel 2008 ricorda con affetto la corsa simbolo di Modena: "L’effetto di tornare a correre la Corrida dopo 10 anni è sempre lo stesso, si tratta sempre di mettersi in gioco, e anche se quell’anno è stato lo stesso della mia prima olimpiade, ora sono ancora qui a fare ciò che più mi piace: correre."

Il tifo modenese

Come da tradizione non mancherà la folta folla di modenesi pronti ad accompagnare con un tifo da stadio tutti i corridori dalla partenza all’arrivo, la sensazione e l’incoraggiamento è percepito sia da modenesi doc come Mohamed Moro, Francesca Bertoni e Davide Uccellari, ma anche da top runners provenienti da tutta la penisola, le parole di Anna Incerti: "Il più bel ricordo che ho della Corrida è il tifo lungo le strade e la gratitudine della gente che ricorda e riscontra il mio crono, che è rimasto ancora imbattuto".

Il Programma

Il giorno della gara. La segreteria il giorno della gara sarà allestita nel Pala Molza per consentire il ritiro pettorali e le ultime iscrizioni alla gara non competitiva dalle ore 11:00 di mercoledì mattina. Per la gara non competitiva non serve alcun certificato ma solo tanta voglia di divertirsi e correre. Per i corridori della gara competitiva sarà a disposizione una zona di deposito borse custodita all'interno del Pala Molza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' tutto pronto per la Corrida di San Geminiano 2018

ModenaToday è in caricamento