rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Sport Via Divisione Acqui / Viale dello Sport

La pallavolo modenese in lutto per Vigor Bovolenta

Un malore fatale in campo ha stroncato il centrale protagonista dello scudetto vinto dall'Unibon Modena nella stagione 2001/02. Il cordoglio di Giani: "Giocatore determinante che portava tantissimi punti"

È andato in battuta al terzo set, ha gettato la palla oltre la rete e ha chiesto aiuto. Un capogiro, un dolore al fianco sinistro all'altezza del cuore: "Mi gira la testa, aiutatemi". Poi il mancamento, il corpo di due metri e due centimetri di altezza che crolla e si accascia sul pavimento. Lo sconcerto dei tifosi, l'apprensione dei compagni di squadra, gli occhi spalancati della panchina, i soccorsi dei sanitari e il disperato trasporto all'ospedale per gli ultimi vani tentativi di rianimazione. In queste tragiche circostanze è scomparso Vigor Bovolenta, 38 anni il prossimo 30 maggio: il centrale campione d'Italia nel 2002 con l'allora Unibon Modena è stato colpito da un arresto cardiaco durante il match valido per il campionato di Serie B2 tra la sua Volley Forlì e la Lube Macerata. La notizia della scomparsa è stata ufficializzata dalla Lega Volley la scorsa notte. Bovolenta lascia moglie e quattro figli.

CORDOGLIO - "La morte di Vigor Bovolenta ha sconvolto tutti, non riesco a trovare le parole". Così Andrea Giani, leggenda del volley modenese, attuale allenatore della M. Roma Volley, ex compagno di nazionale di Bovolenta. "La prima volta che ci siamo incontrati - ha ricordato Giani ai microfoni di Sky Sport 24 con la voce rotta dal pianto - durante il riscaldamento a rete mi attaccò in testa e io mi arrabbiai molto. Aveva più o meno 17 anni, era agli inizi con l'agonismo e da allora abbiamo giocato insieme per tanti anni. Era un giocatore che portava tantissimi punti, aveva un peso importante in una squadra". Ancora inspiegabile come un atleta sottoposto a continui esami sia morto a causa di un malore. "Siamo molto controllati - ha sottolineato Giani - ma possono esserci delle piccole disfunzioni impercettibili. È difficile che posso accadere, ma c'é sempre una piccola possibilità. Sono casi rarissimi, ma ci sono".

PALLAVOLO MODENA - "Pallavolo Modena piange la prematura scomparsa di Vigor Bovolenta e si stringe intorno alla moglie Federica ed a tutta la sua famiglia". Inizia così il comunicato diffuso nel primo pomeriggio di oggi, domenica 23 marzo, dalla società di viale dello Sport. "Modena e tutti gli appassionati gialloblù - prosegue la nota - hanno conosciuto, oltre al grande campione sul parquet di gioco, anche e soprattutto un ragazzo sempre positivo e di grande generosità: un esempio di valori sportivi ed umani. Vigor è rimasto legato a Modena da sincera amicizia e Modena piange oggi la perdita di un “amico”. La società conclude esprimendo "le più sentite condoglianze alla famiglia Bovolenta ed alla società Volley Forlì".

PALMARES - In 21 stagioni giocate in serie A1, Vigor Bovolenta ha disputato 553 incontri ufficiali mettendo a segno 5177 punti. Dopo l'esordio nel 1990 nella massima serie con il Ravenna (tre Coppe dei Campioni, una coppa Cev e due Supercoppe Europee), nel 1995 debutta in Nazionale.Lasciò la Romagna nel 1997 per approdare a Ferrara, l'anno dopo si trasferì a Roma, per poi passare nel 1999 a Palermo e, nel 2000, a Modena: al PalaPanini, Bovolenta fu tra i protagonisti dello scudetto 2001/02, l'ultimo vinto dalla pallavolo modenese. Archiviata l'esperienza geminiana, Bovolenta nel 2003 si accasò a Piacenza per 5 stagioni prima di passare a Perugia. Nel 2010, il ritorno in Romagna, sponda Forlì: la sua esperienza non basta per scongiurare la retrocessione in A2. Nell'estate 2011, la società rinuncia all'iscrizione in cadetteria e decide di ripartire dalla B2. Bovolenta, argento olimpico ad Atlanta 96, campione del mondo in Giappone nel 95, due Europei, quattro ori in World League, in una lettera aperta annuncia di sposare il progetto forlivese per aiutare a formare giovani talenti e riportare in alto il blasone romagnolo.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La pallavolo modenese in lutto per Vigor Bovolenta

ModenaToday è in caricamento