rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Sport

Tennis, Memorial Fontana: Viktor Galovic vincitore finale del torneo

Il talentuoso azzurrino si aggiudica il 29°esimo “Memorial Fontana” in finale su Enrico Fioravante: fisico, fondamentali, tecnica, carattere gli hanno permesso di portare a casa il trofeo e montepremi di 15mila dollari

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

In un’edizione così sorprendente e rocambolesca del Torneo Future Itf– XXIX Memorial “E. Fontana” ($ 15.000, terra) come quella di quest’anno, tra favoriti eliminati prematuramente e qualificati giunti fino alle fasi decisive, il nome del vincitore più che una speranza per il futuro potrebbe essere una certezza: sentiremo parlare ancora di Viktor Galovic. Il ventiduenne azzurro possiede tutto per diventare un protagonista del tennis di alti livelli: fisico, fondamentali, tecnica, carattere. Gli manca ancora esperienza contro avversari di primissimo piano e una totale consapevolezza nei propri enormi mezzi: in tal senso la vittoria di Modena, la prima della sua carriera dopo la finale persa qualche mese fa a Cherkassy, in Ucraina, potrebbe essere un crocevia fondamentale verso vette ben più elevate.

Portare a casa il titolo non è stata impresa semplice. Un primo set brutto, condizionato dal forte vento e da un reciproco nervosismo non lasciava presagire una partita spettacolare, come invece è stata. Perso il primo parziale, Galovic si è sciolto e ha iniziato a attuare una tattica più aggressiva, portandosi subito avanti 3-1 nel secondo echiudendo con il punteggio di 6-4. Nel set decisivo break di Galovic in apertura, secondo break sul 4-2. L’incontro sembra finito, ma non lo è. Viktor serve una prima volta per il match sul 5-2 e perde malamente il gioco, una seconda sul 5-4: qui Fioravante si inventa un miracolo sulla seconda palla match a sfavore, un passante di diritto incredibile che apre la strada per il pareggio. Galovic serve per rimanere nel match sul 5-6 e si porta al tie-break: nel game decisivo ottiene l’allungo decisivo sul 3-3, e questa volta non si fa più riprendere.

Anche per lo sconfitto, il torneo di Modena può essere considerato un bel trampolino di (ri)lancio. Come Galovic, Fioravante è nato nel 1990 e possiede un gioco potente ed efficace, se sorretto da un’adeguata preparazione atletica. Come spiegare altrimenti i due “lampi” in un anno di quasi assoluta inattività a causa della nascita del primogenito, in Primavera al Challenger di Napoli contro il top 100 Gilles Muller e il secondo qui a Modena, dove ha saputo cogliere un risultato insperato alla vigilia. Certo, il lungo stop ha imballato un po’ le gambe del napoletano al momento decisivo, e la dote di quattro match consecutivi giocati è diventata alla lunga un fardello pesante.

Alla fine della fiera, l’edizione 2012 si chiude con un bilancio positivo per i colori azzurri, con due tennisti italiani giunti in finale: una tendenza che a Modena dura da tre anni. L’ultimo vincitore straniero del torneo internazionale risale infatti al 2009 con il belga Niels Desien.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tennis, Memorial Fontana: Viktor Galovic vincitore finale del torneo

ModenaToday è in caricamento