rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Sport Carpi

Virtus Verona - Carpi 0-0 | Il Carpi si accontenta di un punticino esterno

A Verona bataglia sul fango e poche emozioni. FInisce senza reti, bravo il portierino Rossi

Il Carpi sposa la politica dei piccoli passi. Un po’ per scelta, un po’ per necessità contingenti. A Verona, contro la Virtus finisce 0-0 e di questi tempi va anche bene così alla truppa di Pochesci (quarto punto in sei gare senza vittoria), costretta ad una partita di combattimento e di lotta sul fango del “Gavagnin-Nocini” della città scaligera. Sorride il giovane portiere Rossi, all’esordio, il quale salva il risultato dopo 2’ su conclusione di Carlevearis. Il Carpi troppo poco ha fatto in avanti per sperare di vincere il match. Zero a zero quindi conseguente risultato, figlio di un equilibrio fotografato anche dalla classifica (entrambe le contendenti sono a 20, lontane dalle zone calde e ai margini della zona play-off).

La pioggia mette in forse la disputa stessa del match, che viene confermata ufficialmente solo una mezz’oretta prima dell’orario, con la canonica prova del “rimbalzo” del pallone. In porta gioca Rossi al posto dello squalificato Rossini. Rientra Fofana, confermato Marcellusi jr a destra, con Maurizi alle spalle di Biasci e Carletti. Campo “impossibile” per palleggiare ed imporre il proprio gioco. Ed il Carpi soffre su un terreno già di per sé piccolo e stretto. Pronti via e Rossi, al debutto, alza in corner alla grande una conclusione ravvicinata di Carlevaris. Opportunità per i biancorossi al 19’, la crea Carletti che di testa impegna Giacomel a terra. Mal 39’ ancora protagonista Rossi su Carlevaris dopo un intervento tutt’altro che perfetto di Venturi. Nel recupero della prima frazione Pittarello, con una sventola su punizione dai sedici metri, sfiora l’incrocio alla sinistra del portiere.

Ripresa. Chance per Pellacani all’8’ (punizione, para ancora Rossi), poi Carlevaris non centra lo specchio da ottima posizione. Entra Giovannini, ma il Carpi ha le polveri…bagnate, come e più del terreno. Ghion e Biasci ne sanno qualcosa, visto che due loro conclusioni vengono palesamente rallentate dal fango. Su un terreno asciutto, chissà. Il Carpi è così costretto a siffrire sino alla fine, e prima Gozzi e poi Sabotic intervengono da par loro in due distinte situazioni scabrose sugli attacchi dei veronesi. Finisce 0-0.

VIRTUS VERONA – CARPI 0-0

V.VERONA (4-3-1-2): Giacomel; Daffara, Visentin, Pellacani, Amadio; Marcandella (19’ st Danieli), Lonardi, Cazzola; Bentivoglio; Pittarello, Carlevaris (43’ st Bridi). A disp.: Chiesa, Sibi; Arma, Bridi, Delcarro, Derigo, Manconi, Mazzei, Mazzolo.

CARPI (3-4-1-2): Rossi; Gozzi, Venturi, Sabotic; Marcellusi (22’ st Bayeye), Fofana, Ghion, Lomolino; Maurizi (29’ st Bellini); Biasci, Carletti (10’ st Giovannini). A disp.: Pozzi, Ceijas, Danovaro, Ferretti, Offidani, Salata, Sassi, Varga, Varoli. All.: Pochesci.

NOTE: recupero 2’ pt, 3’ st. Ammoniti 44’ st Sabotic. 48’ st Bridi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Virtus Verona - Carpi 0-0 | Il Carpi si accontenta di un punticino esterno

ModenaToday è in caricamento