rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Volley

A2: Sassuolo crolla in Trentino, l'Itas riesce a spuntarla al quarto set

Pomili e Manfredini fanno quello che possono ma i loro 31 punti non servono a garantire il tie-break

Sesta giornata di campionato amara per la BSC Materials Sassuolo, che sul campo della corazzata Itas Trentino cede 3-1. Il primo set è tutto targato Trento: le padrone di casa fanno la voce grossa al servizio (6 ace) e a muro (3) mentre Sassuolo soffre sia in ricezione che in attacco. Trento ne approfitta e chiude 25-15. Il secondo set sembra una fotocopia del precedente, ma a parti invertite: 4 ace per Sassuolo, che cresce sia in ricezione che in attacco. Trento soffre e sul +11 (10-21) tutto sembra ormai fatto per la BSC. Trento però risorge dalle sue ceneri ed accorcia fino al 19-23: il finale è da brividi, con l’Itas che annulla due palle set prima del 21-25 che consente a Sassuolo il pareggio. Il terzo set nasce sotto il segno dell’equilibrio e prosegue così fino alla metà del parziale, quando Trento mette la testa avanti 15-12. Pistolesi firma il -1 (19-18) prima dell’assolo finale di Meli – in per Fondriest – che vale il 25-20. Il quarto set è una replica del primo, con Trento che picchia forte al servizio (5 ace) e in attacco mentre Sassuolo soffre sia in ricezione che in attacco. Coach Venco cerca soluzioni in panchina, ma alla fine sono le padrone di casa a festeggiare. Nessuna novità nel 6+1 sassolese: Scacchetti in cabina di regia, Busolini opposto, al centro Manfredini e Civitico, in posto quattro Pomili e Pistolesi. Il libero è Pelloni. Dall’altra parte della rete, Coach Saja scende in campo con Bonelli al palleggio, Dehoong opposto, Fondriest e Moretto al centro, in posto quattro Mason e Michieletto. Il libero è Parlangeli.

Primo set. Avvio in salita per la BSC: tre ace diretti Michieletto e Trento trova subito il 5-0. Il time out di Coach Venco è provvidenziale, ma Trento trova ancora gioie al servizio con Bonelli (8-3). Sassuolo ci prova con Pistolesi (8-5), ma le padrone di casa fanno la voce grossa anche a muro con Fondriest e Coach Venco è costretto a chiamare nuovamente time out (11-5). La BSC ci prova con Manfredini (13-7) poi Pomili trova il muro del 14-10. Un fallo nel campo Trentino vale il -3 sassolese ed il primo time out per Coach Saja (14-11). Pistolesi tiene a contatto le sue (17-14), ma Trento scappa di nuovo e Coach Venco cerca soluzioni nella sua panchina con Dapic e Masciullo in per Scacchetti e Busolini (20-15), Vittorini per Pomili, Fornari per Manfredini (22-15). Il finale è tutto un monologo trentino, fino all’ace finale di Moretto (25-15).

Secondo set. Parte decisamente meglio Sassuolo ed allunga 0-3 con il muro di Pomili. Manfredini pizzica la riga dei nove metri per l’1-5 poi due muri consecutivi consentono a Trento di accorciare (3-5). La BSC però non si scompone ed allunga ancora con Pomili per il +6 (3-9). Sassuolo è brava a gestire il vantaggio (7-13) e sul mani out di Manfredini del 7-15 Coach Saja ferma di nuovo il gioco. Il turno al servizio di Busolini regala gioie alla BSC, che allunga ancora 7-18. Manfredini ci mette la firma sia in attacco sia dai nove metri (10-21), poi Trento tenta la rimonta con Mason e Dehoog (17-23) e Coach Venco ferma immediatamente il gioco. Trento però non si scompone ed accorcia a -4 (19-23). Il finale è da brivido, con Trento che annulla due palle set prima del servizio out di Moretto che regala a Sassuolo il 21-25.

Terzo set. L’avvio di terzo set è equilibrato (4-4), poi Trento prova a mettere la testa avanti (8-6) ma Sassuolo non si scompone e riporta tutto in parità con Manfredini (8-8). Le padrone di casa ritrovano il +2 (11-9), prima del nuovo pareggio (11-11). Trento ci riprova con Mason (14-12) poi sul muro che vale il +3 trentino, Coach Venco ferma il gioco (15-12). Mason firma l’ace profondo del 17-13 e di nuovo la panchina sassolese chiama time out. Sassuolo ci prova con Manfredini e poi con Pistolesi dai nove metri e di nuovo con Manfredini per il rigore del 19-18. Tre belle giocate di Meli valgono il nuovo allungo delle padrone di casa (22-18): la centrale trentina firma anche l’ace del 24-19 prima del Manu out di Dehoog del 25-20.

Quarto set. Tenta subito l’allungo Trento con Meli (4-2), poi sul 6-3 Coach Venco ferma subito il gioco. Trento però non si scompone e con Michieletto al servizio allunga a +5 (8-3). Pistolesi chiude uno scambio infinito ed è 9-6. Allunga ancora l’Itas (11-7), poi Meli piazza due ace ed è +6 per le padrone di casa (13-7). Trento continua a picchiare forte al servizio con Bonelli – due ace per lei- e Michieletto firma il diagonale del 17-8. Dehoog attacca in mezzo al muro per il 20-11, poi Bonelli si mette in proprio per il 22-12. Il muro di Meli su Pomili vale il 24-13: Dapic annulla, poi l’errore al servizio di Bondavalli regala a Trento il 25-14 che vale il 3-1 finale. Il tabellino del match:

ITAS TRENTINO-BSC MATERIALS SASSUOLO 3-1 (25-15, 21-25, 25-20, 25-14)

TRENTINO: Meli 11, Michieletto A 1, Bisio, Joly, Dehoog 17, Parlangeli, Stocco, Libardi, Bonelli 5, Fondriest 5, Michieletto F 13, Serafin, Mason 14, Moretto 9. All. Saja

SASSUOLO: Civitico 3, Pomili 16, Bastardi, Pistolesi 8, Busolini 5, Fornari, Manfredini 15, Bondavalli, Scacchetti 2, Vittorini 1, Dhimitriadhi, Masciullo, Pelloni, Dapic 2. All. Vengo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A2: Sassuolo crolla in Trentino, l'Itas riesce a spuntarla al quarto set

ModenaToday è in caricamento