rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Volley

B1: prima sconfitta in campionato per la capolista Emilbronzo 2000 Montale

Il Centro Volley Reggiano si impone 3-1: spettacolare il primo set, poi le nerofucsia non sono riuscite a tornare in partita

Il 2022 si apre con la prima sconfitta stagionale per l’Emilbronzo 2000 Montale, che nella 16ª giornata del girone “D” del Campionato Nazionale di Serie B1 femminile, cede 3-1 sul campo della FOS WiMORE CVR. Reggiane che portano meritatamente a casa la vittoria piena. Da una parte la capolista che gioca la peggior partita della propria stagione, dall’altra una squadra che getta il cuore oltre l’ostacolo e porta a casa, meritandola pienamente, una pesantissima vittoria. Le incognite di una ripresa dopo quasi due mesi erano davvero tante, e alla fine Fronza e compagne sono inciampate per la prima volta in questo campionato, e l’hanno fatto nel primo match ufficiale del 2022.

Nerofucsia messe sotto fin da subito dall’ottima prova delle reggiane, crollate solamente nel terzo set, per poi dare la mazzata finale nel quarto e ultimo parziale. Il calendario adesso viene in soccorso dell’Emilbronzo 2000, che avrà poco tempo per riflettere dal momento che mercoledì si tornerà nuovamente in campo sul campo dell’Esperia Cremona. La top scorer del match è stata la reggiana Spagnuolo (25 punti) seguita dalla nostra Giulia Visintini (20 punti). La cronaca del match.

Primo set: Melioli parte con Agostini e Bigi sulla diagonale principale, Macchetta e Spagnuolo in banda, Reverberi e Rossi al centro e Musiari libero. Ghibaudi schiera Lancellotti e Visintini sulla diagonale principale, Frangipane e Giardi in banda, Gentili e Fronza al centro con Bici libero. Avvio equilibrato fino al primo allungo di Montale che va sul 10-6 con due ace consecutivi di Giardi, seguiti dal primo time-out di Melioli. Fronza e Rossi mostrano le rispettive qualità, seguite dai loro opposto. Vantaggio di quattro punti che si riduce sul 18-17 per Montale e con Ghibaudi che chiama time-out. L’attacco out di Visintini riporta il set in equilibrio (20-20). Si va avanti testa a testa ma con tanti errori da una parte e dall’altra, fino ad arrivare ai vantaggi (24-24). Le padrone di casa giocano bene al centro e vanno a giocarsi il terzo set-point, ma Giardi e Frangipane riescono a impattare per due volte (27-27). Il 28-28 arriva al termine di uno scambio lunghissimo, con la pipe di Magnani a rete. L’errore al servizio di Frangipane e l’invasione di Fronza chiudono il set con il punteggio di 30-28 per le padrone di casa.

Secondo set: sestetti invariati. Parziale che inizia nuovamente nel segno dell’equilibrio, con lunghi scambi da ambo le parti e i centrali maggiormente chiamati a intervenire. Il primo break arriva con un palleggio di Agostini per Giardi che non ci pensa due volte a chiudere, bilanciato dall’ace di Bigi e dalla chiusura di Macchetta che portano Ghibaudi a chiamare tempo (6-4). Macchetta torna a colpire in parallela prima che Gentili termini il break. Reverberi è una furia con le sue fast e Ghibaudi richiama Frangipane per Giovagnoni (9-5). Reverberi continua la striscia con un’altra fast e un ace sulla linea di fondo che vale l’11-6. Giovagnoni segna subito due punti con un pallonetto, e Lancellotti chiama la carica con un ace (11-9). Giovagnoni per poco non fa ace ma Bigi trova un mani out e fa break con una diagonale (14-10). Montale ci prova ma si trova di fronte, sia in ricezione che in difesa, una Musiari in stato di grazia. Gentili trova un muro su Macchetta, muro che sommato ad un’incomprensione reggiana danno ossigeno a Montale (16-13). Giardi mette fuori il cambio palla e Ghibaudi utilizza il suo ultimo tempo. Su uno scambio lunghissimo Macchetta piazza una parallela sull’angolo, prima che una pipe out di Visintini, e un ace della stessa, diano il più sei al CVR. Un altro lunghissimo scambio vale alle modenesi il 15-20. Gentili trova l’ace ma le reggiane rispondono subito con Spagnuolo e allungano con Macchetta che usa le mani di Fronza (22-16). Ghibaudi butta dentro Marinelli per Visintini, mentre Giovagnoni trova pronto il muro di Rossi. Reverberi serve poco oltre la linea poco prima che Giovagnoni restituisca la cortesia a Rossi sulla fast. Marinelli e Giovagnoni tirano out per un finale di set che dice 25-18 per Reggio Emilia. Padrone di casa perfette in ricezione e in difesa, molto più traballanti le modenesi con un attacco incline all’errore.

Terzo set: tornano in campo Frangipane e Visintini, invariato il sestetto reggiano. Partono meglio le padrone di casa, con un mani out di Bigi e la diagonale di Spagnuolo (2-0). Un errore al servizio e un lungo scambio chiuso da Visintini mette in parità le cose. Montale ritrova precisione in attacco mentre le reggiane pagano qualche errore di troppo. Reverberi mette a referto due errori di fila che regalano il primo break a Montale (7-6). Giardi e Reverberi sbagliano dai nove metri (9-7). Rossi con una fast trova il 15-16 e Ghibaudi prova a fermare l’inerzia. Reverberi sbaglia il servizio e Lancellotti mura Spagnuolo. Gentili s’inventa libero e Visintini porta il 18-15. Montale sale a +6. Spagnuolo abbatte l’asta e il coach reggiano richiama Rossi per Maggiali. Reggio difende cinque palloni consecutivi prima che Maggiali, al primo attacco, chiuda la serie modenese. Lungo intervallo per l’asta della rete che viene sostituita. Si rivede in campo anche Magnani al posto di Bigi. Frangipane timbra il cartellino due volte e si rivede Bici in difesa (24-17). Visintini sbaglia il rigore per il primo set-point ma Fronza chiude il set (25-18).

Quarto set: nessuna modifica ai sestetti. Equilibrio in avvio di parziale, con i primi squilli di Macchetta e Giardi che si rimbalzano il break a vicenda. Due errori delle modenesi regalano il primo allungo reggiano (8-6). Il distacco resta costante, con Frangipane e Spagnuolo a migliorare il tabellino. Spezza l’equilibrio una piazzata in mezzo al campo di Spagnuolo (12-9) e Ghibaudi chiama tempo. Frangipane da posto due mette troppo lungo, poi Bigi fa lo stesso (13-10). Fronza a muro e Giardi in parallela accorciano il distacco (12-14). Bigi stoppa per poco Montale, con Fronza e Visintini che impattano, prima dell’errore al servizio della capitana. Una brutta ricezione e un attacco lungo di Spagnuolo portano le reggiane a chiedere tempo (15-16). S’inverte la tendenza e le padrone di casa con un buon servizio tornano davanti (17-16). Giardi prova la float ma va lunga (19-18). Reggiane che mantengono il vantaggio e sul finale tirano anche lo strappo decisivo che mette fine al match (25-19). Il tabellino del match:

FOS WIMORE CVR-EMILBRONZO 2000 MONTALE 3-1 (30-28; 25-18; 17-25; 25-19)

FOS WIMORE CVR: Agostini 2, Bigi 12, Macchetta 15, Spagnuolo 25, Reverberi 6, Rossi 7, Musiari (L1), Maggiali 1, Magnani 0, Giacomel (L2), Arduini ne, Cornacchione ne, Santini ne. All.: Corrado Melioli.

EMILBRONZO 2000 MONTALE: Lancellotti 3, Visintini 20, Frangipane 11, Giardi 14, Gentili 7, Fronza 6, Bici (L1), Giovagnoni L. 0, Marinelli 0, Giovagnoni G. 6, Cioni (L2), Odorici ne, Aguero ne, Nordi ne. All.: Andrea Ghibaudi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

B1: prima sconfitta in campionato per la capolista Emilbronzo 2000 Montale

ModenaToday è in caricamento