Volley

Modena, Ngapeth: “Dopo tre anni difficile in Russia è bello trovare un gruppo così unito”

Lo schiacciatore ha già giocato tre anni in maglia modenese

E’ stato presentato ufficialmente nei giorni scorsi Earvin Ngapeth, il graditissimo ritorno in casa Modena dopo l’esperienza triennale in Russia. La conferenza stampa si è tenuta nel piazzale del PalaPanini.

 “Tornare a Modena – ha spiegato lo schiacciatore - è stata una grande emozione già dall’arrivo all’aeroporto e dal viaggio verso il palazzetto. Abbiamo una squadra di alto livello in cui siamo tutti amici, dopo questi tre anni difficili in Russia è bello ritrovare un gruppo così. Ho parlato con Catia Pedrini già a settembre dell’anno scorso, anche con Bruno ci siamo detti quanto sarebbe stato bello tornare a giocare insieme a Modena e piano piano siamo riusciti a realizzare questo sogno”.

L’atleta ricorda che non tutti avevano apprezzato la sua scelta, dopo quattro anni modenesi, di vestire una maglia russa: “ Ho ricevuto critiche, che non ho ascoltato più di tanto, anche se alcune ci stavano perché è stato complicato adattarsi e non ci sono mai riuscito appieno; a Tokyo ho voluto dimostrare di essere ancora il giocatore che ero quando sono andato via da Modena. Arrivo qui molto felice, essere in compagnia di persone a cui voglio bene è il mio motore. Abbiamo una squadra che può provare a vincere tutto, il nostro obiettivo deve essere quello di scrivere una nuova pagina della storia di questa società. Con Giani ci siamo visti all’Europeo dove abbiamo avuto modo di parlare di Modena, per me è un onore giocare per lui”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Modena, Ngapeth: “Dopo tre anni difficile in Russia è bello trovare un gruppo così unito”

ModenaToday è in caricamento