Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla scoperta di ... Mirandola

 

Quando pensiamo alla storia di Mirandola la prima cosa che ci viene in mente è il personaggio di Giovanni Pico della Mirandola, noto per la sua grande intelligenza, ma ancor più per la sua incredibile memoria. Tuttavia, la sua è solo una parte di una storia molto più ampia che ha visto la cittadina essere capitale di uno stato sotto la famiglia Pico le cui vicende sono ancora visibili oggi. A partire dalla sua pianta ottagonale, la città di Mirandola, racconta il suo vissuto Rinascimentale, periodo nel quale la famiglia Pico riuscì a controllare il territorio tra Modena e Mantova, in una serie di guerre e trattati con i piccoli stati vicini. Di quel periodo è noto il castello di cui oggi si vendono nuovamente le bellezze, almeno esterne, a seguito del restaurato effettuato dopo il terremoto che nel 2012 ha colpito la cittadina. Il largo che conduce verso il centro della città ricorda i tempi in cui Mirandola era strategica per l'egemonia politica del territorio, fino al Settecento, quando purtroppo la storia della famiglia Pico era ormai agli sgoccioli e la sua storia fu raccolta dagli Estensi. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
ModenaToday è in caricamento