Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rigenerare la cute con le Staminali. Da Modena le ricerche che hanno rivoluzionato il settore

 

Holostem Terapie Avanzate è la prima azienda biotecnologica interamente dedicata allo sviluppo, produzione, registrazione e distribuzione di medicinali per terapie avanzate (ATMP) basati su colture di cellule staminali epiteliali sia per terapia cellulare che genica.

L'obiettivo principale di Holostem Terapie Avanzate è promuovere la medicina rigenerativa basata sulle cellule staminali epiteliali per pazienti senza soluzioni terapeutiche alternative.

Holostem Terapie Avanzate è uno spin-off universitario fondato nel 2008 attraverso la proficua unione tra il know-how scientifico di ricercatori di fama internazionale come Michele De Luca e Graziella Pellegrini, lo spirito innovativo dell'Università di Modena e Reggio Emilia e il sapere industriale -how di Chiesi Farmaceutici SpA, azienda farmaceutica leader in Italia.

Holostem Terapie Avanzate ha un management team di grande esperienza, con un solido know-how derivato da un lungo mandato sia nell'amministrazione aziendale che nella ricerca accademica, applicato con successo da molti anni nella medicina traslazionale.

Michele De Luca e Graziella Pellegrini sono riconosciuti a livello internazionale come scienziati leader nel campo della biologia delle cellule staminali epiteliali finalizzata all'applicazione clinica nella medicina rigenerativa e hanno svolto un ruolo fondamentale nella terapia cellulare mediata dalle cellule staminali epiteliali e nella terapia genica.

Graziella Pellegrini e Michele De Luca sono stati i primi a stabilire una coltura di cellule staminali limbali umane finalizzata alla rigenerazione corneale in pazienti con grave carenza di cellule staminali limbali a causa della massiccia distruzione termica e chimica della cornea. Questo trattamento ha portato al recupero della vista in centinaia di pazienti con terapia alternativa scarsa o assente. Nell'agosto 2008, l'Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha designato la terapia con cellule staminali limbali come un medicinale orfano e nel 2015 la Commissione europea ha concesso a Holoclar® un'autorizzazione all'immissione in commercio condizionata.

Michele De Luca e Graziella Pellegrini hanno istituito nel 2006 una prova del principio della fattibilità della terapia genica ex vivo per l'epidermolisi bollosa 332-dipendente dalla laminina 332 (JEB) mediante trapianto di fogli epidermici autologhi preparati da cellule staminali epidemiche geneticamente corrette.


 

Potrebbe Interessarti

Torna su
ModenaToday è in caricamento