Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Viaggio nella Modena medievale, tra luoghi e curiosità del centro

 

La Modena del Medioevo ha passato due fasi, che si possono vedere tutto oggi grazie alle sue architetture. nell'alto Medioevo la città fu soggetta calamita naturali e invasioni barbariche, perciò venne abbandonata dei modenesi che si rifugiarono a cittanova. Di questo periodo interessante vedere la chiesa di San pietro, la più antica di modena, e le strutture lungo viale delle rimembranze. più recenti sono le aree della chiesa di San francesco, quella del Duomo è quella di sant'Eufemia. Quest'ultima è davvero molto caratteristica in quanto ci fa comprendere meglio la vita dei modenesi nel medioevo, infatti, la struttura che oggi ospita il vescovato non ha perso lo stile architettonico dell'epoca. Basti pensare alla base dell'edificio più stretta rispetto ai piani superiori e ai portici bassi e angusti. sempre del Medioevo e il Duomo di Modena i cui lavori iniziarono nel 1099, anche se si trattava della terza di una serie di chiese che venivano edificate attorno alla tomba di San Geminiano. il duomo presenta una struttura romanica, che però dal 300 inizio a montare con l'incursione dello stile gotico, evidente nel suo rosone o nel tetto della ghirlandina, aggiunti in un secondo momento. Meno nota e la situazione nel Medioevo dell'attuale Accademia militare, Infatti prima del palazzo ducale, vi era un castello perlopiù lasciato a se stesso. oggi è ancora visibile la prima struttura di quell'edificio, ovvero la torre di muratura, oggi ala laterale dell'accademia.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ModenaToday è in caricamento