Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Storia e successi di Maranello Corse. Presidente Zanadel: "E' la passione che ci spinge"

 

Il Presidente Nicola Zandanel, ha illustrato la realtà di di Maranello Corse, dalla nascita fino ai risultati ottenuti in questa stagione: "Maranello Corse è nata nel 2015 per una grande passione verso il mondo delle corse su strada. Gestiamo le corse a 360 gradi, da chi ha bisogno per la prima volta a chi deve andare lontano e non sa come gestire la trasferta. Noi curiamo tutto dall'iscrizione alla prenotazione in albergo, oltre che al noleggio, gomme e tutto quello che è necessario per affrontare la corsa senza alcun problema. Siamo forti in Emilia, ma abbiamo parecchi equipaggi anche in Toscana. Quest'anno abbiamo iniziato le corse ad aprile con un rally day a Piombino, non è stata una gara eclatante, ma possiamo dire di aver ben figurato. Il weekend successivo, in Corsica, un pilota che a volte corre per noi è arrivato primo assoluto."

"Noi lavoriamo su diversi campionati perché il mondo del rally, in Italia, è molto variegato - ha spiegato il Presidente -  Lorenzo Grani, nostro giovane ragazzo di Maranello, sta partecipando al campionato italiano WRC (che equivale alla Serie D del calcio), mentre Giacomo Guglielmini partecipa al trofeo International Rally Cup, che è tra le quattro gare più belle d'Italia. In entrambi i campionati, con la stessa macchina, siamo in testa alla classifica. La scorso fine settimana, due equipaggi hanno corso in Toscana con Carlo Alberto Senegagliese primo assoluto e Stefano Bertini quarto. Sempre domenica, Lorenzo Grani al Rally della Marca Trevisana ha ottenuto il primo posto di classe nel campionato Italiano WRC".

Infine, si è soffermato sulla partnership con la Lega Italiana Fibrosi Cistica: "Mi sembra giusto poter aiutare chi ne ha bisogno - ha detto il presidente Zandanel - anche se in realtà noi facciamo poche cose. Quando abbiamo instaurato collaborazioni con associazioni di questo tipo, abbiamo sempre messo il loro logo sulla macchina. Da quest'anno, è iniziata la partnership con la Lega Italiana Fibrosi Cistica sezione Emilia e siamo partiti con la notte rossa a Maranello, dove per la prima volta è stato apposto il loro marchio sulle nostre macchine. La prima gara con il logo di questa associazione, invece, è stata la vittoria di Senegagliese. Il nostro obiettivo è dare visibilità a queste associazioni e lo facciamo con il cuore".

Potrebbe Interessarti

Torna su
ModenaToday è in caricamento