Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Perché la Scuderia Ferrari si trasferì da Modena proprio a Maranello?

 

Se oggi si facesse un sondaggio sulla sede fisica della Ferrari molto probabilmente la maggior parte risponderebbe "Maranello" e non "Modena". Eppure la storia ci insegna che i nomi delle città sono molteplici, per esempio la Maserati, un brand associato da tutti alla città di Modena, nacque a Bologna, ebbene così la Ferrari di natali gialloblu oggi è associata all'attuale sede ovvero Maranello. Perché Enzo Ferrari decise ad un certo momento della storia della sua azienda di spostare effettivamente la sede da Modena ad un'altra città e perché scelse Maranello?

Enzo Ferrari fondò la Scuderia omonima il 16 Novembre 1929 a Modena, in quella che oggi conosciamo come via Paolo Ferrari nella struttura del MEF. Nei due anni successivi alla fondazione la Scuderia ricoprì il ruolo di filiale tecnico-agonistica dell'Alfa Romeo, ma negli anni successivi le cose cambiarono, tanto che il 13 Settembre 1939 Enzo Ferrari fondò una casa automobilistica dal nome Auto Avio Costruzioni, non potendo usare Ferrari nel nome per via di clausole contrattualistiche che rimaseo valide fino al 1944. A partire dal 1942 il Governo varò mise in pratica la cosiddetta legge sul decentramento industriale, ovvero invitò le aziende italiane a spostare la propria sede lontano dalle grandi città visto che erano i principali obiettivi dei bombardamenti Alleati.

Auto Avio Costruzioni si spostò da Viale Trento Trieste di Modena a Carpi, città natale del padre di Enzo Ferrari. L'esperienza ingegneristica di Enzo Ferrari e del suo team portarono lo Stato Italiano a considerare la sua azienda essenziale per il contributo alla guerra e maggior ragione bisognava allontanarla dal mirino dei bombardieri. Bisogna dire che inizialmente Enzo Ferrari aveva considerato come nuova sede la cittadina di Formigine, in quanto molto più vicina a Modena, ma l'Amministrazione comunale si rifiutò, ed ecco che Enzo guardò più in là giungendo a Maranello. Tuttavia, la sfortuna giunse anche nella Scuderia maranellese, in quanto fu bombardata e rasa al suolo dagli Alleati nel '44, ma in poco tempo fu ricostruita e conclusa la guerra è iniziata la leggenda.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ModenaToday è in caricamento